Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Dopo l'annullamento della “Ator tal tor di Buri”

Sport
20 luglio 2020

Da Cervignano solidarietà per la sanità cividalese

di Livio Nonis
Il locale Gruppo Marciatori ha rilanciato la staffetta benefica organizzandola nelle campagne della bassa friulana
CONDIVIDI
34996
Alcuni componenti del Gruppo Marciatori di Cervignano
Sport
20 luglio 2020 di Livio Nonis Image

Ogni anno, ormai da 15 anni, viene organizzata a Buttrio la 24 x 1 ora (staffetta con il cambio di testimone ogni ora) alla quale partecipano numerose squadre provenienti da tutta la regione e non solo.

L'edizione 2020 si sarebbe dovuta tenere sabato 13 giugno ma “Ator tal tor di Buri” memorial Luciano Visintini è stata annullata causa covid-19. Un peccato perché l’obiettivo primario di quest’anno era quello di acquistare, con il ricavato dell’evento tramite iscrizioni e donazioni, una automobile per fornire un mezzo di servizio all’infermiere di comunità per il cividalese. Ma i friulani sono un popolo che non si arrende alle difficoltà e anche questa volta si è dato da fare per cercare di portare comunque in porto il progetto.

Nella bassa friulana è attivo il Gruppo Marciatori di Cervignano del Friuli, guidati da Armando Ancona, che ogni anno è presente all'evento di Buttrio, e vista l'impossibilità di partecipare a questa edizione della 24 ore, ha creato in loco un evento simile.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una 24 ore fatta in casa: si è scelto un percorso che partiva da Borgo Fornasir e arrivava alla chiesetta di San Martino Vescovo di Terzo d'Aquileia (una pieve del XI secolo dopo Cristo), un circuito nella campagna della bassa friulana non difficoltoso ma importante perché tutti i partecipanti, chi più chi meno, l'hanno percorso più volte con tempi diversi ma alla fine, fatti i dovuti calcoli, si sono raggiunte le fatidiche 24 ore.

Il ricavato della manifestazione non è stato ancora consegnato agli organizzatori di Buttrio, qualcuno continua a fare qualche corsetta in modo da rimpinguare l’importo e riuscire nell’intento dell’acquisto del mezzo che sarà un vero aiuto per una comunità vasta come quella del cividalese. Una bella idea quella di non mollare mai e dare sempre il massimo per aiutare il prossimo.

Commenti (0)
Comment