Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Dopo lo stop all'attività agonistica

Sport
27 maggio 2020

Softball, la Castionese torna in campo

di Livio Nonis
Sabato la ripresa degli allenamenti. La manager Battigelli: "Ripartenza in piccoli gruppi in attesa di poter riprendere il campionato"
CONDIVIDI
34265
Sport
27 maggio 2020 di Livio Nonis Image

Riprende l’attività sportiva della Castionese Softball di Castions di Strada dopo lo stop imposto dall’emergenza Coronavirus.

Assieme alla manager Anna Battigelli della Castionese Softball di Castions di Strada che milita nel campionato di serie A2 di softball, parliamo di come hanno vissuto questi due mesi di lockdown e come si stanno preparando per l'inizio della nuova stagione (se e quando questo inizio avverrà).

Anna Battigelli, come avete vissuto questi due mesi chiusi in casa senza la possibilità di allenarsi e di prepararsi per il campionato?

“Non è stato facile anche se la tecnologia ci ha dato una forte mano, in quanto gestire la preparazione sul campo di gioco parlando e vivendo le nostre emozioni assieme è tutto diverso che viverla allenandosi da casa. Comunque ho preparato per le mie giocatrici un programma di atletica e di esercizi stabilizzatori della spalla proprio per non forzarla eccessivamente e andare incontro a infortuni”.

Vi siete anche collegati in video: cosa avete organizzato?

“Quando si poteva facevamo delle video conferenze: le ragazze sono quasi tutte universitarie e seguivano i corsi da casa; poi spedivo alle ragazze dei filmati con le tecniche da applicare. Loro mi rispondevano con un loro filmato con l'esercizio svolto e dopo averlo visualizzato davo dei suggerimenti al fine di correggere gli errori”.

Adesso state per ritornare in campo, come vi organizzerete?

“Inizieremo sabato 30 maggio. Innanzitutto dovremo applicare le disposizioni che la Federazione Nazionale (FIBS) ci imporrà. Sicuramente ci disporremmo in piccoli gruppi riabituando le ragazze a lanci lunghi, alle corse tra le basi, dando sfogo anche a corse di fondo. Inizieremo a riprendere confidenza con la mazza da softball andando in battuta, con occhio e orecchi alle novità che arriveranno da Roma per l'inizio dei campionati”.

Quali sono gli altri timori che insistono sull'avvio del campionato?

“Per le trasferte dovremmo girare per il centro e l'alta Italia, secondo le disposizioni attuali però in macchina possono andare solo due persone, nei pullman al massimo 12 perché si devono applicare le distanze di sicurezza e poi naturalmente c’è la paura dei genitori per le figlie. Questo è un vero problema, attendiamo perciò che ci sia qualche novità e le disposizioni per iniziare in sicurezza questo campionato”.

Ringraziamo Anna Battigelli che oltre a essere stata una grande giocatrice – ha vestito la maglia della nazionale in parecchie occasioni – è stata coach delle nazionali giovanili e ha portato più volte come manager le ragazze del Friuli Venezia Giulia negli Stati Uniti per le finali mondiali giovanili.

Il sito della FIBS (Federazione Italiana Baseball e Softball) mette come inizio dei campionati il 13 giugno, a Castions di Strada dovrebbero arrivare le giocatrici dei White Tiger di Massa.

Commenti (0)
Comment