Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Iniziativa del Gruppo Costumi Tradizionali Bisiachi

Cultura e Spettacolo
25 maggio 2020

Un dvd per far sentire la propria vicinanza agli anziani

di Livio Nonis
Non potendo accedere nelle case di riposo, faranno arrivare la loro musica e le loro immagini all'interno delle strutture protette
CONDIVIDI
34221
I dvd personalizzati per ogni casa di riposo
Cultura e Spettacolo
25 maggio 2020 di Livio Nonis Image

Nelle case di riposo protette (pubbliche e private) è ancora interdetta l'entrata a tutti, possono accedere alle strutture solo operatori sanitari, infermieri e medici, al fine di proteggere gli anziani dal coronavirus.

Il gruppo Costumi Tradizionali Bisiachi, con sede a Turriaco, per sopperire alla forzata lontananza dai tanti nonni del Friuli Venezia Giulia ai quali faceva regolarmente visita, ha avuto l’idea di raccogliere in un dvd undici video di canzoni, interpretate dal coro Bisiaco e filmate in varie trasmissioni televisive e non, e donarle alle Strutture Protette in modo che gli anziani li possano rivedere e ascoltare.

Un dvd che ripropone gran parte delle canzoni in dialetto triestino o bisiaco che vengono interpretate dal coro anche negli incontri con gli anziani delle strutture: A le more, a le biondeCon te partiròÈ arrivato l'ambasciatoreFinanziereInno dei BisiachiMadonnina del mareMe compare GiacometoQuando che 'nden catarlaTrieste miaVa là va là bel mio e Viva l'A e po' Bon.

In allestimento c'è già un altro dvd nel quale saranno inserite anche molte canzoni in lingua friulana.

Nei prossimi giorni ci sarà la consegna dei dischi, già concordata con i responsabili delle strutture, e ogni copertina sarà personalizzata con il nome della casa di riposo alla quale verrà consegnata.

L’iniziativa gode del patrocinio dell’USCI FVG (Unione Società Corali del Friuli Venezia Giulia) e della Regione FVG.
 

Commenti (0)
Comment