Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Abbraccio virtuale in tempi di Covid-19

Attualità
18 maggio 2020

Ronchi festeggia i 100 anni di Emilia Pahor

di Livio Nonis
Il sindaco ha portato gli auguri di tutta la cittadinanza. Il segreto per vivere così a lungo? "Il coraggio, l’ottimismo e il darsi da fare"
CONDIVIDI
34095
Il sindaco Vecchiet porta a Emilia Pahor gli auguri di tutte la comunità
Attualità
18 maggio 2020 di Livio Nonis Image

Complimenti a Emilia Pahor, che ha raggiunto un traguardo invidiabile. Nata il 14 maggio del 1920 ad Aurisina da una famiglia numerosa (aveva 8 fratelli di cui due deceduti durante la prima guerra mondiale), il 14 maggio 2020 ha festeggiato i 100 anni.

Nonostante il COVID-19, la festa di compleanno si è svolta comunque in maniera virtuale, da uno stuolo di parenti e amici con una sorpresa inaspettata: il sindaco della città, Livio Vecchiet, ha voluto renderle omaggio, portandole dei doni assieme ai suoi auguri e a quelli di tutta la comunità.

Nata ad Aurisina, e successivamente trasferitasi a Jamiano, arrivò a Ronchi dei Legionari il 29 dicembre 1945 assieme al marito, il partigiano Silvano Moimas che è mancato nel 2005, e a cui ha dato un figlio; successivamente sono arrivati anche i nipoti.

Nella sua lunga vita si è sempre ingegnata a fare di tutto, portava il latte nelle famiglie del circondario e ha lavorato anche andando nelle paludi a tagliare le cannelle.

Ora a 100 anni suonati cura da sola il suo giardino e se occorre usa anche la pala e il piccone senza aiuto di nessuno. Una domanda sorge spontanea: qual è il segreto per arrivare a questo traguardo? Emilia non si scompone e risponde: “Il coraggio, l’ottimismo e il darsi da fare. Ma anche l’amore delle persone a me care”.

Per chi non la conosce, sentendola raccontare con lucidità i suoi ricordi e per il modo con il quale Emilia si muove, sembra difficile pensare a lei come a una centenaria, non dimostra assolutamente il traguardo raggiunto.

Non si è potuto festeggiare in modo diverso il suo compleanno per le limitazioni imposte nel periodo di COVID-19, ma appena si potrà, andrà fatta una grande festa.

Commenti (0)
Comment