Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Doppio riconoscimento per Alfredo Soldati

Attualità
07 maggio 2020

Premi internazionali per il fondatore della fluidodinamica in Friuli

di redazione (fonte Uniud)
Il docente dell'Università di Udine è il primo italiano insignito del Freeman Scholar Award dalla Società americana di ingegneria meccanica
CONDIVIDI
33970
Alfredo Soldati
Attualità
07 maggio 2020 di redazione (fonte Uniud)

Doppio riconoscimento internazionale per l’attività scientifica svolta da Alfredo Soldati, professore di fluidodinamica all’Università di Udine e alla Technische Universität di Vienna, dove è anche direttore dell’Istitute of fluid mechanics and heat transfer.

Soldati, infatti, è stato nominato fellow della Società europea di meccanica (Euromech, https://euromech.org/), sodalizio che comprende tutte le discipline della meccanica, e, primo italiano a riceverlo, è stato insignito del premio Freeman Scholar per il 2020 dalla Società americana di ingegneria meccanica (Asme, https://www.asme.org/).

Alfredo Soldati ha ricevuto la fellowship a Euromech per “il suo contributo alla comprensione dei processi fondamentali dei flussi multifase turbolenti e per il suo grande impegno nei confronti della comunità internazionale di fluidodinamica”. L’elezione a fellow è riconosciuta ai membri della comunità scientifica che hanno contribuito significativamente all’avanzamento delle scienze meccaniche con le loro ricerche originali e pubblicazioni e il loro apporto innovativo nelle applicazioni tecnologiche. Il professor Soldati diventa così uno dei 22 fellow della sezione Meccanica dei fluidi (l’altra è Meccanica dei solidi) della Società. Il regolamento Euromech prevede che solo la metà dell’uno per cento dei soci possa accedere a questa carica.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il premio Freeman Scholar è un’onorificenza assegnata annualmente a studiosi riconosciuti di fluidodinamica e prevede un premio di 10 mila dollari, la pubblicazione di una ricerca sulla rivista scientifica internazionale “Journal of Fluids Engineering” e una serie di conferenze pubbliche negli Stati Uniti. Il riconoscimento è stato istituito nel 1970 da John R. Freeman, membro onorario e ventiquattresimo presidente dell’Asme.

Ingegnere nucleare e dottore di ricerca in Ingegneria chimica all’Università di Pisa, post-doc all’Università della California a Santa Barbara, dal 1993 Soldati è all’Università di Udine. Dal 2007 è ordinario di fluidodinamica presso il Dipartimento politecnico di ingegneria e architettura, dove ha creato e dirige il laboratorio di Fluidodinamica multifase. Soldati è stato guest professor all’Ecòle Polytechnique di Losanna (Svizzera), all’Institut Polytechnique di Tolosa (Francia) e alla Scuola superiore sant'Anna di Pisa. Tra i suoi riconoscimenti, ha ricevuto il premio e medaglia d’oro Panetti-Ferrari dall’accademia delle Scienze di Torino, è fellow della American physical society e rettore del Centro internazionale di scienze meccaniche (Cism) di Udine. È editor in chief della rivista International journal of multiphase flow.

Commenti (0)
Comment