Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Grazie al Gruppo Marciatori dei Donatori Sangue di Campolongo Tapogliano

Attualità
15 aprile 2020

Palmanova, donati 26 televisori all'ospedale

di redazione (fonte Comune di Palmanova)
La raccolta fondi "Gli ammalati non dimenticano" arriva a 5.700 euro consentendo l'acquisto di tv contro la solitudine nel reparto di terapia intensiva
CONDIVIDI
33585
Attualità
15 aprile 2020 di redazione (fonte Comune di Palmanova)

Una breve cerimonia, nel rispetto delle normative sanitarie, ha permesso oggi la consegna all’Ospedale di Palmanova di 26 televisori da 32 pollici frutto della raccolta fondi “Gli ammalati non dimenticano” promossa dal Gruppo Marciatori dei Donatori di Sangue di Campolongo Tapogliano.

Il totale raccolto, pari a 5.700 euro, ha permesso infatti di acquistare questi schermi che verranno messi a disposizione anche dei pazienti del reparto di Terapia Intensiva in modo da alleviare la solitudine derivata da tanti giorni di forzato isolamento sociale.

Alla consegna erano presenti, oltre a Giovanni Branco Peric, presidente dei Donatori di Sangue di Campolongo Tapogliano, e a Fabiano Tomasin, presidente del relativo Gruppo Sportivo Donatori Sangue, anche i sindaci di Palmanova Francesco Martines e di Campolongo Tapogliano Alberto Urban. Ad accoglierli Massimo Braganti, direttore generale ASUFC, Claudia Giuliani, direttore del Presidio Ospedaliero Palmanova-Latisana, e Mara Pellizzari, direttore del Servizio infermieristico dell’Area Bassa Friulana.

“La raccolta fondi – spiegano i due rappresentanti del Gruppo Donatori di Sangue di Campolongo Tapogliano – è stata realizzata grazie all’aiuto di tantissime persone che generosamente hanno voluto contribuire. Come associazione abbiamo donato 1.500 euro, altri sono arrivati dai ricavi del presepe organizzato a Natale e da privati cittadini. Partecipiamo siamo alla 24h di Buttrio che alla staffetta Telethon, contribuendo alla raccolta fondi. Abbiamo anche organizzato una gara di corsa a distanza, per solidarietà, ognuno nella sua abitazione, collegati in videoconferenza”.

Dai dirigenti e operatori dell’Ospedale un ringraziamento per la donazione: “Stiamo ricevendo molti aiuti, il virus della generosità è contagioso, per fortuna. Con questa e le tante testimonianze di solidarietà arrivate, cerchiamo di dare risposte ai bisogni dei pazienti, sia sanitari che psicologici”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“Queste donazioni e le varie raccolte fondi attivate – conclude Massimo Braganti, direttore Generale ASUFC – servono a potenziare tutte le realtà dell’Ospedale. Voglio ringraziare ancora gli operatori sanitari ad ogni livello che sono in prima fila in queste emergenza. Queste televisioni aiuteranno i pazienti, dando loro una visione sul mondo esterno, facendoli sentire sicuramente più sollevati e meno soli”.

Commenti (0)
Comment