Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Quinta edizione del progetto #StorytellersWW1

Turismo
05 marzo 2020

Una terra senza vincitori

di redazione (fonte Pro Loco Fogliano)
Nuova iniziativa a Duino Aurisina: escursioni guidate accompagneranno i visitatori tra le due guerre mondiali nel confine orientale
CONDIVIDI
33176
Turismo
05 marzo 2020 di redazione (fonte Pro Loco Fogliano)

Prosegue il percorso della quinta edizione del progetto #StorytellersWW1, finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia e che vede come capofila nuovamente la Pro Loco Fogliano Redipuglia.

#Storytellersww1 – Terra senza vincitori”, questo il titolo completo del progetto che vuole proseguire nel suo obiettivo, ovvero quello di portare il grande pubblico italiano e straniero a riscoprire e analizzare criticamente i mutamenti storici, sociali, culturali e politici portati dalla Prima guerra mondiale partendo dall’esperienza delle persone. Diversi i partner che hanno aderito e che si interfacciano con il sodalizio foglianino per la realizzazione degli obiettivi progettuali: dai comuni di Duino Aurisina, San Pier d’Isonzo, Fogliano Redipuglia, Visco e Ronchi dei Legionari fino a Onorcaduti, dall’associazione I Grigioverdi del Carso al Gruppo Ermada Flavio Vidonis e all’Associazione Albero del Melogramma.

Dopo l’inaugurazione nella scuola ‘Marchesetti’ di Borgo San Mauro ad Aurisina di un’esposizione sul tema dell’Esodo, il progetto prosegue il 4 aprile con ‘Sentieri della Storia’ a Duino Aurisina e frazioni con visite guidate rievocative. Evento che si inserisce all’interno del più ampio “Sentieri di Pace”, da decenni cavallo di battaglia del sodalizio foglianino nel racconto della Grande Guerra. La partenza è prevista da Sistiana all’imbocco del sentiero Rilke. Tre le partenze, alle 9.30, alle 10.15 e alle 14.30 e porteranno i visitatori dalle fortificazioni austro-ungariche fino ad arrivare al castello di Duino con visita ai bunker della Seconda guerra mondiale. Il tutto accompagnati dagli Esperti Grande Guerra Silvo Stok e Roberto Todero che della Prima guerra mondiale faranno conoscere ai visitatori le complesse vicende del confine orientale.

Quattro i gruppi rievocativi presenti, i Grigioverdi del Carso e il gruppo Monte Sei Busi per la Prima Guerra Mondiale e i Kiwis in Italy e Tergeste Historica per la Seconda guerra mondiale.

“Il nostro focus – precisa il presidente della Pro Loco Fogliano Redipuglia, Carlo Forte – resta la Prima guerra mondiale e le sue conseguenze, evento fortemente impattante sul nostro territorio sia a livello culturale (da nazione multiculturale a tentativo di nazione monoculturale) ma anche urbanistico con la distruzione dei centri urbani e la costruzione dei Cimiteri Monumentali. In questa edizione allargheremo la nostra progettualità anche ai fatti successivi alla Grande Guerra, perché proprio in essa si sono annidati i prodromi delle disastrose politiche che avrebbero provocato sconvolgimenti nelle nostre terre per gran parte del Novecento”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’evento del 4 aprile è gratuito previa prenotazione. Per informazioni si può contattare l’ufficio Iat (tel 0481 489139 / 3461761913, info@prolocofoglianoredipuglia.it).

Commenti (0)
Comment