Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Siglato oggi l'accordo

Attualità
13 febbraio 2020

Udinese Calcio si associa a Confindustria Udine

di redazione (fonte Confindustria Udine)
L'adesione consentirà a entrambe le realtà di sviluppare e potenziare le rispettive relazioni commerciali e imprenditoriali
CONDIVIDI
32837
Franco Collavino e Anna Mareschi Danieli
Attualità
13 febbraio 2020 di redazione (fonte Confindustria Udine)

Udinese Calcio Spa si associa a Confindustria Udine. La firma ufficiale dell’adesione è avvenuta oggi nella sede della società, alla presenza della presidente dell’Associazione degli Industriali della provincia di Udine Anna Mareschi Danieli, del direttore generale Michele Nencioni e del direttore generale di Udinese Calcio Franco Collavino.

“Confindustria Udine – ha affermato Anna Mareschi Danieli – è molto contenta di accogliere tra i propri associati l’Udinese Calcio. La società, grazie alla lungimiranza e alla capacità imprenditoriale della famiglia Pozzo, è non soltanto un’impresa rilevante del territorio, ma anche ambasciatrice del Friuli a livello internazionale e una vera e propria bandiera alla quale i friulani sono molto legati”.

"Questo è un giorno importante – ha dichiarato il direttore generale di Udinese Calcio Franco Collavino – che certifica, una volta di più, il prestigio e la solidità della nostra società. Entrare a far parte di Confindustria Udine ci riempie di orgoglio e dà l'esatta dimensione della rilevanza che rivestiamo nel panorama calcistico e aziendale a livello nazionale e, naturalmente, territoriale. Questo accordo, infatti, esalta ulteriormente il legame intrinseco con il nostro territorio e con il tessuto imprenditoriale locale di cui siamo espressione nonché ambasciatori in tutto il mondo. Ringrazio, pertanto, la presidente ​Anna Mareschi Danieli e il direttore generale di Confindustria Udine Michele Nencioni per il raggiungimento di questo importante traguardo che ci proietta nel futuro, dimostrando come Udinese Calcio abbia una vision avanguardista che, però, al tempo stesso, non perde mai di vista il legame con le proprie radici. Questo momento, infatti, conferisce ulteriore slancio al brand Udinese, autentico punto di riferimento nell'ambito delle locali realtà imprenditoriali e incoraggerà ulteriormente, nell'ottica di un costante sviluppo, le nostre relazioni commerciali e imprenditoriali". 

La presidente Mareschi Danieli ha sottolineato come il calcio, “oltre che tanta passione, è capace di produrre anche un volume d’affari record e un impatto socio-economico significativo”. “Basti pensare – ha ricordato – che nel 2018 il fatturato dello sport nel nostro Paese ha sfiorato i tre miliardi di euro, soltanto per i ricavi da botteghino (fonte SIAE). È l’attività più seguita dagli italiani, visto che occupa il 42,9% dell’intero volume d’affari delle attività ricreative. In questo settore, il calcio fa la parte del leone, totalizzando oltre l’80% dei ricavi generati dallo sport, pari a un volume d’affari di 2 miliardi e 400 mila euro circa”.

Commenti (0)
Comment