Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

La nuova impresa di Ezio Pravisani

Sport
28 novembre 2019

80 anni a ritmo di record

di Livio Nonis
Il podista friulano parteciperà in solitaria alla Staffetta Telethon di Udine, provando a correre per 24 ore consecutive. "Voglio percorrere almeno 80 km, uno per ogni anno"
CONDIVIDI
31818
Ezio Pravisani alla Maratona di Zagabria
Sport
28 novembre 2019 di Livio Nonis Image

Un compleanno tutto di corsa, in solitaria. Per festeggiare i suoi 80 anni, il friulano Ezio Pravisani, classe 1939, ha scelto una partecipazione speciale alla staffetta Telethon 24 x 1 (dove ogni squadra è composta da 24 atleti che corrono per un’ora passandosi il testimone), in programma a Udine da sabato 30 novembre a domenica 1 dicembre per raccogliere fondi in favore della ricerca contro le malattie rare.

A differenza di tutte le compagini partecipanti, Pravisani ha formato una squadra tutta sua, nel vero senso della parola: correrà per 24 ore da solo, ponendosi come obiettivo il raggiungimento/superamento di 80 km nelle 24 ore, almeno 1 km per ogni anno di vita.

Pravisani non è nuovo a queste imprese: ha gareggiato diverse volte in questa manifestazione, sia individualmente (nel 2008 ha totalizzato più di 145 km - record) sia in squadra (anche organizzandole lui stesso).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Si è appassionato alla corsa all’età di 40 anni, iniziando a partecipare alle marcelonghe FIASP con il gruppo di Gradisca per poi fondare a metà degli anni ’80 il Gruppo Marciatori Palmanova. Per quasi 30 anni ne è stato il presidente, anche organizzando la Palmalonga, la CicloGaribaldiLonga e le gite sociali. Ha lanciato inoltre la “12 x un’ora” al Polisportivo (in pista) negli anni ’90 e la Mezza Maratona a Palmanova all’inizio del 2000. Ha partecipato a più di 200 maratone (tra cui 20 volte a Venezia, ma anche Roma, Torino, Milano, Firenze, Reggio Emilia, Padova, la maratona dell’Etna, in Calabria, l’Unesco Cities Marathon e quella di Trieste in cui ha ottenuto il Personal Best (all’età di 62 anni) di 3 ore 15 minuti, senza scordare quelle internazionali di New York nel 1997 e nel 2000, Berlino, Vienna, Budapest, Zagabria, Lubiana…).

Cinque volte ha portato a termine il Passatore, una gara particolare che si sviluppa per 100 km tra Firenze e Faenza, attraversando gli Appennini. Appassionato anche di sci  da fondo, ha disputato la Marcialonga di Fiemme e Fassa (per più di 20 edizioni), nel 2004 la Rajalta Rajalle Hiihto (444 km in 7 tappe) a 50 km dal Circolo Polare Artico con attraversamento della Finlandia, ha completato il circuito della Worldloppet, cioè una serie di gare di sci da fondo su lunga distanza (in Norvegia, Canada, Estonia, Svezia e nella regione dei laghi negli Stati Uniti…).

Un vero IronMan, a cui auguriamo buon compleanno.

Commenti (0)
Comment