Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Da giocatore a maestro di sport

Sport
19 novembre 2019

Nini Kuk, il filosofo del calcio

di Paolo Posarelli
L'ex calciatore monfalconese fu il primo italiano a sbarcare nel soccer americano. Ora, da osservatore e attraverso i suoi libri continua a dispensare consigli per i giovani
CONDIVIDI
31736
Antonio Nini Kuk
Sport
19 novembre 2019 di Paolo Posarelli

Per i monfalconesi Antonio Nini Kuk rappresenta la storia calcistica della casacca biancoazzurra del glorioso C.r.d.a, presieduto da Ciso Zelesnik, che per tantissimi anni ha portato alle cronache calcistiche nazionali il nome di Monfalcone, piccola cittadina del nordest che riusciva ad intimorire le grandi squadre metropolitane.

Uno di questi artefici è stato Kuk, che dalla piccola cittadina della provincia di Gorizia dopo aver indossato le casacche della Nazionale dilettanti e della Rappresentativa regionale del Friuli Venezia Giulia approda alla De Martino dell'Atalanta di Bergamo, e lo stesso Kuk ci racconta di aver incontrato in allenamento a San Pellegrino la Nazionale italiana che si stava preparando ai Campionati mondiali del Cile e aver marcato sia Omar Sivori che Josè Altafini. Ritornato nella città dei cantieri passa a vestire la maglia rosso-alabardata della Triestina.

Nel 1967 fu il primo italiano a sbarcare e a partecipare al primo campionato nordamericano di "soccer" con i Toronto Falcons, avendo come compagni di squadra due fenomeni come il leggendario Ladislao Kubala e la saracinesca campione del mondo di Inghilterra, il portiere Gordon Banks.

Successivamente è stato invitato dal Milan, allenato dal "Paron" Rocco, a partecipare a due tournée estive. Nel prosieguo della carriera ha vestito le maglie di Venezia, Belluno, Monfalcone, per concludere poi alla Virescit.

La voglia di lasciare un nuovo spirito di approccio al football combattendo l'improvvisazione della preparazione del giovane atleta, sia dal punto di vista tecnico ma soprattutto culturale, è affiorata allenando alcune società giovanili orobiche: tra quelle che ricorda con più affetto il Leffe e, soprattutto, l'Atalanta dove nel tempo è entrato a far parte del team di osservatori.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Kuk ha scritto vari manuali dedicati al gioco del calcio, tradotti anche in castigliano, che tuttora sono seguiti nel mondo calcistico: Lezioni di calcio: la difesa e il portiere (De Vecchi, 1998), in collaborazione con Aldo Preda; Guida al gioco del calcio (De Vecchi, 1999), in collaborazione con M. Ferrari e Andrea Benigni; Lezioni di calcio - Il gioco d'attacco (De Vecchi, 1999), in collaborazione con Aldo Preda; Lezioni di calcio: dribbling, passaggio, tiro (De Vecchi, 2009), in collaborazione con Andrea Benigni; Lezioni di calcio: il controllo del pallone (De Vecchi), in collaborazione con Andrea Benigni.

Commenti (0)
Comment