Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Il 30 ottobre a Udine e Pordenone

Cultura e Spettacolo
27 ottobre 2017

Il mito di Nico sugli schermi friulani

di redazione (fonte Ufficio stampa Visionario)
Dopo il trionfo alla Mostra del Cinema di Venezia, Susanna Nicchiarelli sbarca al Visionario e a Cinemazero con il suo road movie sull'icona del pop
CONDIVIDI
22002
Susanna Nicchiarelli premiata a Venezia
Cultura e Spettacolo
27 ottobre 2017 di redazione (fonte Ufficio stampa Visionario)

Osannata alla Mostra del Cinema di Venezia dove ha trionfato nella sezione Orizzonti, Susanna Nicchiarelli arriva al Visionario di Udine e a Cinemazero di Pordenone per presentare NICO, 1988, un road movie intimo che entra nelle crepe e nelle tensioni di una figura pubblica, nel rapporto con la propria immagine, con la memoria, con le etichette. Ma anche le più normali paure quotidiane: il tempo che scorre, il corpo, la bellezza. E la leggenda diventa quotidiano.

L’appuntamento è per lunedì 30 ottobre alle ore 20.30 al Visionario e alle 21 a Cinemazero (biglietti in prevendita).

Christa Päffgen, in arte Nico, è stata una delle più importanti icone pop del secolo scorso. Famosa modella negli anni Sessanta, habitué della Factory di Andy Warhol, cantante del gruppo musicale Velvet Underground e musa di Lou Reed, che nell'ultima parte della sua vita intraprende la carriera di solista girando per l'Europa e interpretando i suoi brani con una band inglese. Il film racconta gli ultimi tour di Nico e della band negli anni Ottanta: anni in cui l’artista, ritrova sé stessa, liberandosi del peso della sua bellezza e ricostruendo un rapporto con il suo unico figlio dimenticato. È la storia di una rinascita, di un'artista, di una madre, di una donna oltre la sua icona.

Susanna Nicchiarelli afferma a riguardo: «Raccontare Nico, dopo Nico. Smessi i vestiti bianchi, il trucco da modella, gli amanti rock. Andy Warhol negli anni Settanta la liquidò così: "È diventata una grassona drogata ed è scomparsa". Nico all'epoca aveva 34 anni. Scopro che negli anni Ottanta vive la fase più divertente e risolta della sua vita, in Inghilterra, con una band che ha messo su e con cui farà un tour europeo. Quasi tutti i racconti del film — la parentesi italiana e quando suonò in un hotel per pagare le stanze e quella in cui in Cecoslovacchia s'infuria perché non è stato possibile trovare l'eroina — sono reali. Ci tenevo a non dare un ritratto decadente, tragico, di questa donna, come forse avrebbe fatto un regista uomo. È la prima cosa che ci siamo dette con la protagonista, Trine Dyrholm».

Commenti (0)
Comment