Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Oltre 1.500 persone all'"Amatriciana solidale"

Attualità
29 settembre 2016

La solidarietà dei triestini per Amatrice

a cura della redazione
Raccolti più di 8.000 euro da destinare alle popolazione terremotate. Successo anche per la staffetta di Miramare
CONDIVIDI
15946
L'assessore Giorgi, in centro, illustra i risultati dell'Amatriciana solidale (ph. Comune di Trieste)
Attualità
29 settembre 2016 della redazione

Successo della “Amatriciana Solidale”, la cena organizzata dal Comune di Trieste - assessorato al Commercio e dalla Fipe, in collaborazione con il Gruppo Volontari della Protezione Civile Comunale, in piazza Ponterosso, sabato 17 settembre, che ha registrato la presenza di 1.542 commensali per una raccolta fondi di 8.088,39 euro.

“Sono i dati ufficiali di quella che è stata una bella risposta da parte della città – ha dichiarato l'assessore comunale al Commercio ed eventi correlati Lorenzo Giorgi nel corso di una conferenza stampa tenutasi stamane in Municipio, presenti il presidente della FIPE, Bruno Vesnaver con Laura Tonero, il consigliere comunale Michele Babuder, il ten. col. Giorgio Alessio, responsabile della Protezione Civile Comunale, il dirigente di Polizia Locale Paolo Jerman, la caposquadra della Protezione civile Milvia Chersi. “Grazie alla generosità di diverse aziende triestine che hanno consentito di ammortizzare i costi di organizzazione, con il supporto dell'Associazione Cuochi Trieste e la collaborazione dei due gruppi Facebook NIMDVM e Te son de Trieste se, compreso l'aiuto sul campo da parte degli assessori e consiglieri comunali, e tanta buona volontà, la serata ha visto una grande adesione da parte dei triestini. Una vera festa per tutti all'insegna della solidarietà. Anche la staffetta solidale non competitiva che si è tenuta a Miramare ha raggiunto un ricavato di 1.500 euro”.

Commenti (0)
Comment