Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

"Pordenonelegge il territorio"

Turismo
29 aprile 2015

Alla scoperta di Erto con Mauro Corona

a cura della redazione
Viaggio in Valcellina sulle tracce del Menocchio raccontato da Carlo Ginzburg.
CONDIVIDI
9875
Uno scorcio del borgo di Erto (ph. Ufficio stampa Volpe Sain)
Turismo
29 aprile 2015 della redazione

Viaggio nelle radici poetico-letterarie di un grande autore del nostro tempo, Mauro Corona, e nelle suggestioni di un paesaggio, la Valcellina, esplorato da Carlo Ginzburg attraverso un personaggio simbolo dell’umanesimo letterario, l’“eretico” Domenico Scandella, più noto come “Menocchio”. Valcellina e Vajont saranno tappa, sabato 9 maggio, della quarta escursione del progetto “pordenonelegge il territorio”, un percorso di turismo culturale nel quale si compendiano la storia e le peculiarità dei luoghi, i sapori e il ‘gusto’ di un territorio, le esperienze più emozionanti custodite e tramandate.  Ideata e promossa dalla Fondazione Pordenonelegge.it è già “sold out” ma potrebbe trovare una replica a breve.

«Un segnale significativo – sottolinea il Presidente della Fondazione Pordenonelegge.it Giovanni Pavan – dopo il successo delle prime tre tappe di pordenonelegge il territorio. Ancora una volta cultura e turismo diventano reciproco volano a tutto vantaggio della valorizzazione dei luoghi e dei ‘tesori’ preziosi che possiamo scoprire, o ritrovare, grazie a progetti dedicati e a ‘ciceroni’ e guide eccellenti».

Non a caso questa tappa del progetto che pordenonelegge dedica al territorio troverà un seguito speciale, con la presenza di stampa turistica e culturale nazionale, in arrivo per scoprire e poi raccontare i percorsi ‘letterari’ e ambientali custoditi nella provincia di Pordenone: itinerari che saranno visualizzabili anche all’interno dell’applicazione Cityteller, la mappa letteraria che geo-localizza i luoghi dei libri (info www.pordenonelegge.it).

Nel viaggio in Valcellina, sulle tracce del Menocchio raccontato da Carlo Ginzburg ne “Il formaggio e i vermi”, non mancheranno gli assaggi ‘doc’ e ‘dop’, e le degustazioni dei sapori più tipici. In mattinata sono previsti la visita alla Centrale idroelettrica di Malnisio (Montereale), sede anche dell’Immaginario Scientifico – Laboratorio di cultura e scoperta della scienza, e l’incontro con il Circolo culturale Menocchio, nato tredici anni dopo l’uscita del libro di Carlo Ginzburg, per promuovere iniziative nel segno dell’incontro, scambio e confronto di culture diverse. Si approderà poi a Barcis, con sosta sul lungolago, e nel primo pomeriggio subito dopo pranzo, è previsto l’incontro con Mauro Corona che accompagnerà i viaggiatori alla scoperta della Erto vecchia: « … ogni volta che penso a Erto, con le vetuste case una attaccata all’altra e le vie di acciottolamento buie e strette, la memoria va verso l’inverno, è quella della neve – scrive Corona nel suo “Fantasmi di pietre” – Notti infinite, silenzi laboriosi, lunghi, pazienti, interrotti solo ogni tanto dagli sprazzi di allegria  nelle feste di Natale e Capodanno (…) ».

Subito dopo la visita alla Diga del Vajont e il rientro a Pordenone alle 18. 

Commenti (0)
Comment