Ronchi svela il Festival del Giornalismo

imagazine_icona

redazione

18 Maggio 2023
Reading Time: 5 minutes

Dal 26 maggio al 18 giugno 195 ospiti nazionali e internazionali, 69 incontri e 41 panel di discussione. Una panchina arancione sarà dedicata a Mario Paciolla

Condividi

RONCHI DEI LEGIONARI – L’associazione culturale Leali delle Notizie ha presentato questa mattina la IX edizione del Festival del Giornalismo nella Sala del Consiglio Comunale del Palazzo Municipale.

Dopo una preparazione di 9 mesi, è stato svelato il programma che si svolgerà dal 26 maggio al 4 giugno con gli incontri itineranti di “Aspettando il Festival…” e dal 13 al 18 giugno con gli appuntamenti del Festival del Giornalismo. Quindici giorni in cui si susseguiranno 195 ospiti nazionali e internazionali, 69 incontri, 41 panel di discussione, 13 presentazioni letterarie, 4 mostre, 4 masterclass, 2 spettacoli, 2 proiezioni di film e 2 premi giornalistici e 1 inaugurazione di una panchina.

Il Festival del Giornalismo ha ricevuto anche quest’anno il Patrocinio del Ministero della Cultura oltre ad aver instaurato una collaborazione con Google News, servizio online di aggregazione di notizie che gioca un ruolo sempre maggiore nella divulgazione dell’informazione.

Non mancherà inoltre la VI edizione del Premio Leali delle Notizie in Memoria di Daphne Caruana Galizia con cui l’associazione vuole sostenere la famiglia della giornalista maltese uccisa in un attentato il 16 ottobre 2017 sia nella ricerca della verità sul tragico delitto, sia nella lotta per la libertà di stampa nel mondo. Anche quest’anno il Premio ha ricevuto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo.

Nell’ultima giornata del Festival del Giornalismo, oltre alla consegna del Premio si terrà l’inaugurazione di una panchina arancione dedicata a Mario Paciolla, giornalista napoletano ucciso in Colombia mentre collaborava con le Nazioni Unite come osservatore per la verifica del corretto svolgimento degli accordi di pace tra il Governo e le Forze Armate Rivoluzionarie colombiane. Il 15 luglio 2020 è stato trovato senza vita nella sua casa di San Vicente del Caguán. La causa del decesso di Mario Paciolla è risultata poco chiara sin dall’inizio e Leali delle Notizie, con la sua panchina, si schiera dalla parte della famiglia per chiedere verità e giustizia sulla sua morte.

Nell’edizione di quest’anno si inserisce inoltre la II edizione del Premio Leali Young in memoria di Cristina Visintini. L’iniziativa è stata ideata dalla nostra associazione culturale per ricordare la giornalista ronchese nonché vicepresidente di Leali delle Notizie Cristina Visintini, scomparsa prematuramente nell’agosto 2021. Tra gennaio e aprile è stato quindi indetto un concorso giornalistico per i ragazzi tra i 18 e i 30 anni, con l’obiettivo di incentivare e promuovere l’inserimento dei giovani nella professione giornalistica e nel mondo dell’informazione.

«Siamo partiti otto anni fa mettendoci in gioco e realizzando un piccolo Festival del Giornalismo. Incominciare questa avventura per noi è stata una grande scommessa – spiega il presidente di Leali delle Notizie, Luca Perrino -. Questo momento dell’anno è per noi davvero importante perché abbiamo visto la nostra manifestazione culturale crescere nel tempo e intendiamo ingrandirla ogni anno sempre di più. Ci riempie d’orgoglio vedere che un piccolo centro del nord est italiano può diventare il centro degli appuntamenti culturali dell’intera regione».

Negli ultimi anni Leali delle Notizie ha avuto modo di allargare i propri orizzonti e di stringere nuovi legami con altre realtà regionali, nazionali e internazionali. Nel 2023 si è rinnovata la collaborazione con le associazioni Thesis del Dedica Festival di Pordenone, Vicino/Lontano di Udine, Heraldo Ets del Festival del Giornalismo di Verona, BILL Biblioteca della Legalità, Articolo 21. A queste si sono aggiunte nuove collaborazioni con Treviso Giallo, Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin di Trieste, Circolo Legambiente “Ignazio Zanutto” di Monfalcone, Premio Roberto Morrione, il Festival del Giornalismo di Siena, l’Associazione Italiana Giornalismo Costruttivo, il Forum italo-sloveno di Lubiana e l’Associazione Fenice FVG OdV per regalare al pubblico un Festival ancora più ricco di incontri.

Nella presentazione del programma della IX edizione del Festival del Giornalismo hanno portato il loro saluto il sindaco di Ronchi dei Legionari, Mauro Benvenuto, e a rappresentare la Regione, l’ufficio di presidenza ed il presidente del consiglio regionale, Mauro Bordin, il consigliere regionale, Giulia Massolino.

In occasione della presentazione il prefetto di Gorizia, Raffaele Ricciardi, ha ricordato il ruolo importante dell’informazione e la necessità che essa sia vera e svolta con professionalità e spirito deontologico.

Parole di stima, di supporto e la volontà di proseguire nella già ricca collaborazione sono state espresse anche dal presidente regionale dell’Ordine dei giornalisti, Cristiano Degano.

In sala la presenza di diversi amministratori dei Comuni che fanno parte di “Aspettando il Festival”, ovvero i sindaci di Staranzano, Riccardo Marchesan, di Gradisca d’Isonzo, Linda Tomasinsig, di Fogliano Redipuglia, Cristina Pisano e di San Pier d’Isonzo, Claudio Bignolin, e l’assessore di San Canzian d’Isonzo, Flavia Moimas. i consiglieri regionali Enrico Bullian e Laura Fasiolo, il consigliere della Fondazione Cassa di risparmio Buzzulini e Marco Cerni della Cassa rurale ed artigiana del Friuli Venezia Giulia. La città di Ronchi dei Legionari, accanto al sindaco Benvenuto, era presente con il vicesindaco Papais, gli assessori Carta e Martinelli, i consiglieri Bon e Pisaniello, la presidente della commissione cultura Comuzzi e il segretario generale Manto.

A conclusione del percorso di Linguaggi Leali: esercizi di legalità inclusiva, alcuni studenti dell’Istituto di istruzione secondaria superiore D’Annunzio-Fabiani di Gorizia vivranno a trecentosessanta gradi il Festival del Giornalismo, aiutando l’associazione nella gestione della manifestazione culturale nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro. Nel corso dell’anno scolastico 2022/2023 Leali delle Notizie era infatti entrata a contatto con l’istituto D’Annunzio-Fabiani coinvolgendo alcune classi nel progetto Linguaggi Leali: tre convegni sulla legalità e la libertà di stampa e di espressione e tre laboratori, di cui uno sul linguaggio audiovisivo, uno sul fumetto e uno legato alla Passeggiata della Libertà di Stampa e di Espressione di Ronchi dei Legionari. Infine gli studenti avevano presentato al pubblico i propri progetti il 29 e 30 aprile sempre a Ronchi nel corso di una rassegna ad hoc organizzata da Leali delle Notizie per celebrare la Giornata Mondiale della Libertà di Stampa.

L’associazione organizzerà in autunno “Oltre il Festival”: un prolungamento del Festival del Giornalismo di giugno con una serie di incontri che si terranno a Ronchi dei Legionari, a Gradisca d’Isonzo, a Gorizia e a San Pier d’Isonzo in novembre. Un’ulteriore occasione per incontrarsi e cercare di comprendere insieme che cosa accade nella nostra società e nel mondo in cui viviamo.

In piazzetta dell’Emigrante, dal 13 al 18 giugno, sarà inoltre attivo l’Infopoint del Festival dove si potrà ritirare il materiale informativo e sostenere l’Associazione, diventando soci.

Clicca qui per il programma completo del Festival del Giornalismo

 

Visited 8 times, 1 visit(s) today
Condividi