Palmanova, Accomando responsabile artistico dell’Accademia Musicale

imagazine_icona

redazione

1 Febbraio 2021
Reading Time: 2 minutes
Condividi

L’annuncio del presidente Nicola Fiorino

Condividi

L’Accademia Musicale Città di Palmanova, realtà nata nel 2012 nella città stellata, in cui opera con l’obiettivo di promuovere la cultura musicale, teatrale e coreutica, ha un nuovo responsabile artistico di progetto.

Abbiamo scelto un professionista, Francesco Accomando – ha commentato il presidente Nicola Fiorinouna scelta che ci permetterà di intraprendere un ambizioso percorso fatto di diversi progetti culturali che valorizzino la rete Legatura di Valore, di cui l’Accademia è capofila, e che promuovano le peculiarità della Città Fortezza e di tutto il territorio limitrofo”.

Francesco Accomando, già membro della direzione artistica e del consiglio di amministrazione del Css Teatro Stabile d’Innovazione del Friuli Venezia Giulia di Udine, è responsabile artistico, attore, regista e formatore, impegnato in prima persona nei progetti di avvio del Teatro Pasolini di Cervignano e del Teatro Nuovo Giovanni da Udine, per il quale è stato anche condirettore artistico.

 

Ha curato fra il 2015 e il 2018 il progetto triennale di memoria della Grande Guerra, Oltreconfine, in collaborazione con 17 comuni della Bassa Friulana e dell’Isontino. Da settembre 2020 è anche responsabile artistico di Teatro Club Udine.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’emergenza Covid-19 ha segnato una cesura nella mia vita professionale – ha commentato lo stesso Francesco Accomandoe da questa rottura nasce, per me, il piacere di iniziare una nuova avventura a Palmanova, la città dove sono nato e dove ho mosso i primi passi nel teatro e nella musica. Proprio il legame tra queste due arti è stato nel corso degli anni un filo rosso che ha attraversato le mie esperienze lavorative come attore, regista e direttore di progetti. In Accademia mi occuperò prima di tutto dell’ideazione e della direzione di progetti culturali di ampio respiro, un corpo di attività che avrà nella musica, intrecciata al teatro e alla danza, il proprio cuore pulsante. Su questa linea s’innesta l’intenzione di valorizzare sia il patrimonio storico, culturale e simbolico di Palmanova, sia quello delle risorse umane e delle associazioni culturali. Proprio a loro rivolgo da subito l’invito a un dialogo e a una collaborazione che possa avviare un percorso di forte sinergia che a partire da Palmanova si allarghi ai territori di vicinanza. Le attività didattiche dell’Accademia in quell’articolato sistema costituito dalla Legatura di valore che sto cominciando a conoscere, al momento non subiranno variazioni e proseguiranno secondo le linee definite. Gli insegnanti e i collaboratori dell’Accademia saranno l’anima dei progetti che realizzeremo creando contesti e opportunità anche per gli allievi, piccoli e grandi, che siano esperienze d’arte ma soprattutto di crescita, di socializzazione e di vita”.

Visited 3 times, 1 visit(s) today