Grado e la Catalogna unite dall’arte

imagazine_icona

redazione

28 Agosto 2014
Reading Time: 2 minutes
Condividi

Puppet Festival

Condividi

Gran finale nella serata di domani, venerdì 29 agosto, per Grado Puppet Festival 2014: la 23^ edizione della storica manifestazione di Teatro di Figura, che sabato e domenca di sposterà ad Aquileia per la seconda fase, si congeda da Grado alle 21, ai Giardini Marchesan, con “Qvántvm”, una prestigiosa produzione del Teatro Tradicional de Marionetas de Barcelona diretto da Toni Zafra che cura la costruzione e manipolazione delle marionette. “Qvántvm” è un esempio dei più popolari teatri di marionette che, dalla fine del Settecento alla metà del Novecento, giravano sulle strade, piazze, fiere e mercati d’Italia, Europa centrale, Gran Bretagna. Le tecniche utilizzate sono quelle gelosamente custodite di generazione in generazione.

«Solo gli anni e la passione per la propria arte – racconta Toni Zafra – possono permettere al marionettista di conferire alle sue creature il dono di essere “materia viva e organica”. Attraverso i fili, il manipolatore trasmette non solo l'impulso alla figura, ma anche l'anima. E solo cosi può diventare l'ombra dei suoi personaggi e abituarsi a vivere nella penombra, cedendo ad essi la luce della scena».

Lo spettacolo è fatto di una raccolta di dieci numeri solisti classici legati insieme  da brevi racconti musicali. Un semplice modo di fare teatro che lo rende adatto ad ogni tipo di pubblico, in particolare per le famiglie. Nello spettacolo il manipolatore agisce “a vista”, svelando apertamente le tecniche impiegate dagli antichi marionettisti e custoditi gelosamente per generazioni. Tanti piccoli personaggi che scrivono la propria storia esprimendosi attraverso il loro vero linguaggio: il movimento. Dun-Dun, l’uomo – proiettile, Sensis la contorsionista, Manolita Bocanegra e Le Popescu si alterneranno in una rutilante passerella.  La giornata di domani si aprirà alle 17.30 al Velarium GIT con “Torsolo”, un allestimento Laborincolo di e con Marco Lucci, con la regia di Matthias Träger ambientato nel Paese dei burattini, fra vecchi amici:  Massimo il forte, Gianni il furbo e …Torsolo, appunto, l’unico in gradi di recuperare il magico animaletto a cinque zampe fuggito dallo zoo … 

La 23^ edizione di Alpe Adria Puppet Festival, diretta da Roberto Piaggio e Antonella Caruzzi, è promossa dal CTA Gorizia con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, i Comuni di Grado e Aquileia, la Fondazione Aquileia e la Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia. Spettacoli e laboratori sono a fruizione gratuita, info e prenotazioni CTA tel. 0481 537280, www.ctagorizia.it.

In caso di pioggia gli spettacoli pomeridiani si terranno presso la spiaggia principale GIT (Velarium). Gli spettacoli serali invece si terranno presso l’Auditorium Biagio Marin.

Visited 2 times, 1 visit(s) today