Giappone e Friuli uniti dalla musica della speranza

imagazine_icona

redazione

24 Febbraio 2021
Reading Time: 2 minutes
Condividi

Concerto a Tokyo in streaming

Condividi

Si rinsalda, con un'anteprima internazionale, il filo rosso che collega il Friuli al Giappone, dove da anni ormai vive e lavora Ottaviano Cristofoli come tromba solista della Japan Philharmonic Orchestra di Tokyo e direttore artistico di Music System Italy, progetto organizzato da SimulArte.

Sabato 27 febbraio alle 15, quando in Italia saranno le 7 del mattino, nell’Auditorium Umberto Agnelli dell’Istituto italiano di cultura di Tokyo, già sold out, si esibirà dalla capitale giapponese, in streaming dal vivo (trasmesso sul sito web di Musyc System Italy www.musicsystemitaly.eu), l'orchestra di ottoni diretta dal Maestro Cristofoli e formata da una ventina di elementi.

I giovani musicisti che, restrizioni per la pandemia permettendo, verranno a Udine questa estate per le masterclass dall’1 al 15 agosto, eseguiranno musiche di Monteverdi, Prokofiev, Maiero. Super ospite sarà il trombone solista Eijiro Nakagawa, artista di fama internazionale, già ospite di Music System Italy in regione nel 2019.

Prima dell’inizio del concerto il presidente del Fogolâr Furlan di Tokyo, Flavio Parisi, presenterà in giapponese e italiano il Friuli Venezia Giulia e i suoi legami con Romeo e Giulietta, la cui storia alcune ricerche vogliono far nascere proprio in Friuli.

Il programma, quindi, prevedrà anche un arrangiamento per ottoni di “Romeo and Giulietta” di Sergei Prokofiev, mentre il finale di concerto sarà dedicato a Marco Maiero, compositore friulano, di cui verrà eseguita Daûr San Pieri, nell'ottica proprio di promuovere l'esecuzione all'estero di opere di compositori friulani.

Fervono intanto i preparativi per l'edizione 2021 del progetto organizzato da Simularte, con un ricco calendario di proposte, tra corsi di alto livello, masterclass, concerti e visite guidate nei più importanti siti culturali ed enogastronomici della regione.

Music System Italy, infatti è stato inserito nel catalogo delle “good practices” del progetto europeo Creatures di cui la Regione Fvg è partner, insieme a realtà come Pordenonelegge, Casa del cinema di Trieste, solo per citarne alcune. In sintesi, l’obiettivo principale del progetto è promuovere la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale come risorsa di crescita nell'area Adriatico-Ionica, sviluppando offerte turistiche sostenibili, innovative, creative ed esperienziali strettamente legate alle istituzioni culturali coinvolte di diversi Paesi come Italia, Slovenia, Grecia, Croazia, Albania, Bosnia-Erzegovina, Serbia.

Stipulata infine la convenzione triennale tra PromoturismoFvg e Simularte che, proprio per la sua vocazione ad abbinare musica, cultura e valorizzazione del territorio, è da sempre in stretta relazione con l'organizzazione regionale per la promozione del sistema turistico della regione.

Visited 6 times, 1 visit(s) today