Fiumicello celebra 100 anni di calcio

Condividi

Una serata evento con le vecchie glorie del passato e una mostra con 150 foto ripercorreranno un secolo di passione

Tempo di lettura: 4 minutes
Condividi

Nell’anno del centenario del calcio a Fiumicello non poteva mancare un momento che ricordasse il cammino della Pro Fiumicello, nata dalla fusione delle società Fiumicello e Acli, nonché del club che oggi rappresenta il calcio del paese, l’ASD Fiumicello 2004.

Mercoledì 10 luglio alle ore 18.45 in Sala Bison a Fiumicello così in programma una serata speciale inserita nel programma della “Mostra Regionale delle Pesche”.

Grazie ad aneddoti e interviste verrà ripercorso un secolo di calcio a Fiumicello.

Dalla viva voce di ex protagonisti verranno riproposti storie e avvenimenti che hanno appassionato e fatto divertire molti tifosi locali che negli anni hanno seguito con grande passione la squadra.

A seguire verrà inaugurate una mostra fotografica con materiale che ripercorre questi 100 anni attraverso una dettagliata documentazione con circa 150 foto.

Gli albori

Nel periodo post-bellico, in tutti i paesi italiani e nel nostro caso friulani, c’era la volontà di ricostruire e cercare di dimenticare, ricominciando a vivere. I giovani vollero farlo correndo dietro a un pallone (per modo di dire), a quel tempo non c’erano altri sport.

Il calcio, importato dagli inglesi, veniva praticato in qualsiasi spazio, davanti alla scuola, sul piazzale della chiesa, sulle strade, su qualsiasi fazzoletto di terra, anche se non ben livellato: l’importante era che sembrasse un campo di calcio, poi bastava l’immaginazione.

Il pallone era costruito con calze di lana dismesse dalle mamme o dalle nonne, ai piedi i Zocui (zoccoli) o le friulane. Si cominciò a imparare le prime regole, l’irruenza, la prestanza fisica, la passione e la volontà avevano il sopravvento sulla tecnica che lasciava a desiderare. Le prime partite erano giocate tra le borgate: S. Lorens, Sant’Antoni, San Valantin e Paparian. Per finire si formò una squadra per andare a giocare contro i paesi limitrofi di Aquileia, Ruda, Terzo, Belvedere ecc. Con questo spirito nel 1924 nasce l’Associazione Sportiva Fiumicello.

Nasce l’Associazione Calcio A.C.L.I.

Durante il ventennio fascista, in modo particolare negli anni ’30, il calcio comincia ad avere un grande interesse tra gli sportivi. L’ A.S. Fiumicello partecipa ai campionati denominati U.L.I.C. Dopo la sospensione dovuta alla guerra, riprendono i campionati e l’A.S. Fiumicello vince quello di Prima Divisione e approda in Serie C.

Ma nel fermento della passione e dell’entusiasmo calcistico nell’anno 1949, nasce a Fiumicello una nuova realtà: l’Associazione Calcio A.C.L.I., che visse poco più di un quinquennio, partecipando ai campionati di II e I Divisione. Da ricordare nel campionato 1951-52 un sentito derby fiumicellese davanti a circa 500 persone: gli aclisti presero a pallonate gli amici-nemici della A.S. e vinsero per 5-0. Per sopperire alle difficoltà economiche, l’A.S. Fiumicello e l’A.C.L.I. decisero di non farsi più la “guerra sportiva” ma di unirsi in un’unica società.

Il 12 luglio 1957 nasce l’A.C. PRO FIUMICELLO; presidente fu eletto all’unanimità Giovanni Pettarin e i colori sociali furono l’arancio–blu.

Gli anni d’oro, la caduta, la rinascita

Sin da subito la Pro dimostra di essere una squadra competitiva. Partecipa al Campionato Nazionale Dilettanti con all’attacco il famoso trio Peressin, Ciceri e Minto. Quest’ultimo l’anno successivo passò addirittura in serie A con l’Udinese. Dal campionato 1959-60 al 1990-91 il calcio fiumicellese visse un periodo di alterne fortune con un continuo sali-scendi dalla 1ª alla 2ª Categoria. In questo periodo da ricordare il campionato 1975-76 vinto e la relativa promozione in 1ª categoria.

Con la ristrutturazione dei campionati, la Pro Fiumicello partecipa nel 1991-92 a quello di Promozione. Dal campionato 1995-96 retrocede e partecipa a campionati tra la 1ª e 2ª Categoria per poi avviarsi mestamente, il 23 aprile 2006, verso il declino, scomparendo dallo scenario calcistico. Nel frattempo nel mese di luglio 2004 alcuni appassionati danno vita a una nuova realtà calcistica, denominata ASD Fiumicello 2004: società di puro settore giovanile. Nell’annata 2006-2007 viene iscritta una squadra che partecipa al campionato di 3ª categoria, l’anno dopo raggiunge i play-off e, vincendoli, viene promossa in 2ª categoria.

La storia degli ultimi anni vede l’ASD Fiumicello protagonista nel campionato 2019-20, in cui si classifica al primo posto e viene promossa in 1ª categoria. Nell’annata 2022-23, dopo un campionato condotto sempre in testa, viene promossa in Promozione, dove gioca tuttora.

 

Visited 84 times, 2 visit(s) today
  • 00

    giorni

  • 00

    ore

  • 00

    minuti

  • 00

    secondi

Data

10 Lug 2024

Ora

18:45
Categorie

Comune

Fiumicello Villa Vicentina

Studenti italiani e austriaci in trincea con gli Alpini

Conclusa a Fogliano Redipuglia la progettualità della Sezione ANA di Palmanova: ripercorsa la storia a...

Medicina del lavoro: nuove strumentazioni a Trieste

Presentati il nuovo "laser ablation" e l'analizzatore di metilmercurio: individuano e analizzano metalli inquinanti nell'ambiente...

Aiello: diminuisce la tassa sui rifiuti

Il Comune ha deciso di abbassare la TARI rispetto all'anno precedente. Diminuzione del 4% sulle...

Premio Casanova ad Alessandro Marzo Magno

Cerimonia di consegna al Teatro di Verzura del Castello di Spessa, nell'ambito del "Gala Puccini"...
Tutti gli articoli