Di corsa nella storia, torna l’Unesco Cities Marathon

imagazine_icona

redazione

25 Novembre 2022
Reading Time: 3 minutes
Condividi

Percorso nuovo di zecca con partenza e arrivo a Palmanova. Un evento per cinque traguardi: maratona, mezza maratona, Unesco in rosa, nordic walking e Special Olympics

Condividi

L’Unesco Cities Marathon FVG è pronta a tornare. Manca dal 2019, ma l’attesa sta ormai per finire: il 26 febbraio 2023 tornerà la maratona delle città dell’Unesco, che per l’edizione della ripartenza ha previsto un percorso nuovo di zecca, con partenza e arrivo a Palmanova

L’ultima edizione – la settima di una serie iniziata nel 2013, quando sul traguardo di Cividale del Friuli furono assegnate anche le maglie tricolori Fidal – si era disputata il 31 marzo del 2019. Poi è arrivata la pandemia.

L’Unesco Cities Marathon FVG si è fermata per tre anni, ha colto l’occasione per definire un nuovo progetto organizzativo e ora è pronta a ripartire con rinnovate ambizioni e forte dell’esperienza maturata in quasi un decennio di attività.

La pandemia ci ha fermati dopo un’edizione 2019 che, nel complesso degli eventi che costituivano l’Unesco Cities Marathon FVG, aveva sfiorato i 2.500 partecipanti – ricorda Giuliano Gemo, presidente del comitato organizzatore –. Eravamo riusciti a valorizzare al meglio il connubio tra lo sport, l’impegno sociale e la promozione di un territorio unico che aveva come fulcro Cividale del Friuli, Palmanova e Aquileia, tre città Unesco separate da una linea quasi retta lunga 42 chilometri, esattamente la distanza della maratona. Quando è arrivata la pandemia, a marzo del 2020, eravamo alla vigilia di una nuova edizione della maratona, ma al tempo stesso stavamo riflettendo sull’opportunità di rielaborare la formula di gara, in modo da semplificare alcuni aspetti organizzativi, anche a vantaggio dei partecipanti. Da qui l’idea di una maratona itinerante, che ogni anno avesse come baricentro una delle tre città. Ecco, ripartiamo da quel progetto: il 26 febbraio 2023 la maratona partirà e arriverà in Piazza Grande a Palmanova. Sono sicuro che sarà un grande spettacolo”.

L’Unesco Cities Marathon FVG, anche nel 2023, non sarà soltanto la gara sulla distanza regina dei 42 km. Sulle strade della Storia, ci sarà spazio anche per la Iulia Augusta Half Marathon, prova sui 21 km della mezza maratona, per l’Unesco in rosa, la corsa con fini benefici interamente dedicata alle donne, per il nordic walking e per la passerella degli Special Olympics. Insomma, un evento per cinque grandi traguardi, con caratteristiche diverse tra di loro e in grado di coinvolgere un’ampia platea di runners e camminatori.

La risposta entusiastica degli appassionati alla notizia della ripartenza dell’Unesco Cities Marathon FVG ci gratifica molto – commenta Giuseppe Donno, project manager dell’evento –. Stanno arrivando richieste di partecipazione da mezza Italia, ma anche da Austria, Slovenia e Croazia e persino dall’Olanda e da El Salvador. Evidentemente abbiamo lasciato un bel ricordo in tanti atleti. Ugualmente positiva è stata la reazione delle amministrazioni comunali e delle aziende, memori evidentemente di cosa ha rappresentato l’Unesco Cities Marathon FVG per il territorio, anche alla luce delle tante iniziative messe in campo negli anni a vantaggio del mondo dell’associazionismo e delle scuole. Insomma, ci sono le premesse per un grande evento”.

L’edizione 2023 dell’Unesco Cities Marathon FVG sarà anche valida come campionato nazionale CSEN di corsa su strada sulla distanza dei 42 km. Le iscrizioni sono aperte tramite il sito www.unescocitiesmarathon.it ed è prevista una quota d’adesione agevolata per chi si iscriverà a maratona e mezza maratona entro il 31 dicembre 2022, oltre che per gruppi e società sportive.

Nel weekend, sabato 26 e domenica 27 novembre, uno stand dell’Unesco Cities Marathon FVG sarà presente alla Mezza Maratona Città di Palmanova, tappa fondamentale nel lungo tour di promozione dell’evento iniziato già da qualche settimana e che proseguirà sino a febbraio.

 

Visited 2 times, 1 visit(s) today