Cucina senza frontiere

imagazine livio nonis

Livio Nonis

3 Luglio 2017
Reading Time: < 1 minute
Condividi

Riproposta ad Aiello la cena multietnica

Condividi

California, Pakistan, Svizzera, Puglia e Calabria hanno composto i piatti della tradizionale cena multietnica che si è tenuta per il terzo anno consecutivo nella canonica di Joannis di Aiello del Friuli.

La cena è stata organizzata dal C. I. L. (comitato iniziative locali) di Joannis e dalla parrocchia dedicata a Sant’Agnese: gli organizzatori hanno cercato nel territorio gruppi o famiglie provenienti da altre realtà culturali e culinarie, per poter assaggiare quello che il “mondo” riesce a creare in cucina. Quest’anno c’è stata una sorpresa: a rappresentare il Pakistan sono stati dei rifugiati che ora si trovano a Bicinicco e che hanno preparato del riso Biryani con spezie ceci e carne.

C’è stata curiosità per le “Quesadillas” della cucina californiana e attenzione per i dolci svizzeri, il “Brislet” e il “Venqui”, che, vista la celerità con la quale sono stati consumati, si può dire decisamente all’altezza dei palati degli assaggiatori friulani. Anche l’Italia ha fatto la sua parte con i “Panzerotti” della Puglia e i peperoni della Calabria. Esclusivamente  nostrano il vino, friulano doc. Non sono mancate le musiche e i canti  tradizionali.

Da sottolineare, infine, l’aumento dei commensali/assaggiatori, saliti dai 40 della prima edizione a 73.

Visited 5 times, 1 visit(s) today