Comuni ciclabili italiani, Grado al top

imagazine_icona

redazione

13 Novembre 2019
Reading Time: 2 minutes
Condividi

Per il terzo anno consecutivo

Condividi

Anche per l’edizione 2020 di ComuniCiclabili di Fiab onlus – Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta Grado ottiene il massimo punteggio di 5 bike smile, assieme a Bolzano, Cesena, Ferrara e Schio.

Il riconoscimento è stato consegnato a Torino nella cornice di UrbanPromo, iniziativa promossa da INU/URBIT, l’Istituto Nazionale di Urbanistica con cui FIAB-ComuniCiclabili ha attivato già da tempo un accordo di reciproca collaborazione. 

La valutazione di FIAB avviene sulla base di decine di parametri in 4 aree: infrastrutture urbane, cicloturismo, governance e comunicazione & promozione. Il punteggio attribuito a ogni comune va da 1 (il minimo) a 5 (il massimo) bike-smile e viene indicato sulla bandiera gialla. Grado ha ottenuto per il terzo anno consecutivo il miglior punteggio, nella fascia più alta di 5 bike smile e secondo la valutazione di FIAB continua a migliorarsi a piccoli passi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Siamo davvero soddisfatti – dichiara il sindaco Dario Raugna che ha ritirato il premio a Torino – per questo eccezionale risultato. In questi tre anni di amministrazione abbiamo fatto tantissimo per promuovere il cicloturismo e i risultati sono ormai visibili e continueremo con queste iniziative di promozione della nostra località a 360 gradi, consci del fatto che questo è ormai il futuro. Sempre più turisti infatti scelgono la nostra località non solo per la spiaggia e le terme, ma anche per la qualità delle nostre piste ciclabili che consentono di visitare il nostro territorio in tutta sicurezza. Con il completamento della tratta ciclabile sul ponte Matteotti e altri accorgimenti su cui stiamo lavorando il nostro Comune potrà fare ancora significativi passi avanti in tal senso”.

La consegna del riconoscimento di ComuniCiclabili è solo uno degli aspetti di un progetto che si prefigge di creare una rete tra tutte le realtà aderenti e di stimolare sindaci e amministrazioni a fare sempre meglio per agevolare lo sviluppo di una mobilità attiva e la scelta della bicicletta come mezzo di trasporto in ogni ambito (dagli spostamenti quotidiani di bike-to-work e bike-to-school al tempo libero, fino alle vacanze in sella).

Visited 8 times, 1 visit(s) today