Coinvolgimento della comunità, riconoscimento internazionale per Grado

imagazine_icona

redazione

18 Settembre 2017
Reading Time: 3 minutes

“Community involvement Award”

Condividi

Grado in bloom: a poche ore dalla conclusione dell’attesa finale, in Canada, del Challenge internazionale dedicato alla sostenibilità e alla tutela del verde pubblico – nel quale la città rappresentava l’Italia ma, insieme al Comune di Abbazia, anche l’intera Europa (categoria “Città di medie dimensioni”)  – le soddisfazioni non sono mancate per l’isola del Sole, che ha trionfato a Ottawa conquistando il primato di città più coinvolgente fra le finaliste internazionali per le azioni e politiche di promozione della sostenibilità. È questo infatti il significato del primo premio vinto nella categoria Community involvement Award, che premia la capacità di coinvolgere cittadini, associazioni, scuole ed imprese private in attività volte alla conoscenza e valorizzazione del proprio territorio e del patrimonio verde. 

Un riconoscimento che fa il paio con le altre gratificazioni formali conquistate in Canada: l’inserimento nel poker delle quattro città al vertice della categoria “Floral dispalys”, dedicata alle composizioni floreali in fioriere, aiuole e giardini, e la conquista dei 5 Fiori più medaglia d’Argento assoluto nella categoria “Città di medie dimensioni” vinta dalla città canadese di Niagara on the Lake.

Grado a un soffio, quindi, dalla conquista della vetta anche in questa categoria. Riconoscimento non meno significativo, per la promozione di Grado a livello internazionale, è stata la possibilità di presentare davanti a una platea di oltre 200 delegazioni di tutto il mondo il lavoro realizzato a Grado nei mesi scorsi, con l’apporto della comunità cittadina: è stato proiettato il filmato che documentava l’impegno della città.  

“Il bilancio della trasferta a Ottawa, in un contesto mondiale così prestigioso, è senz’altro ottimo – hanno dichiarato i componenti della delegazione del Comune di Grado inviata in Canada: l'assessore al Verde Pubblico Fabio Fabris, il dirigente dell'area Tecnica Andrea de Walderstein e il responsabile del Servizio al Verde Pubblico Emiliano Facchinetti –. Un traguardo che non sarebbe stato possibile senza il coinvolgimento attivo di tutti. Per questo un plauso speciale va alle associazioni e a tutti i cittadini e volontari che hanno contribuito al successo internazionale. Faremo tesoro delle osservazioni fatte delle giudici internazionali, per poter migliorare ulteriormente il nostro ambiente, la qualità della vita e superare le criticità, per altro marginali, riscontrate. Partecipare a Communities in Bloom ci ha permesso inoltre di promuovere la nostra città sia a livello nazionale che internazionale con decine di articoli sulla stampa, riviste specializzate, siti web e passaggi in radio e in tv. I complimenti ricevuti dalle varie delegazioni presenti rendono onore e merito al grande lavoro svolto dai tecnici e dal personale operativo del comune e da tutte le associazioni e volontari”.

A Grado anche gli apprezzamenti delle due giudici Berta Briggs e Bernadette Solon che erano state in visita, e così avevano commentato nel loro rapporto: “L'isola di Grado, le splendide spiagge e i servizi sul mare attirano fino a 80.000 visitatori ogni giorno. Grado ha bellissimi giardini e aiuole distribuite in tutta la città. Ogni aiuola ha un elemento marino per onorare l'importanza e la bellezza della laguna sul mare strettamente collegata alla città. Il mare e le case del centro storico sono nel mirino delle foto dei turisti, che affollano ad ogni estate il paese”.

“I risultati – ha puntualizzato Andrea de Walderstein – ci hanno visto a soli 2,75 punti dal top del concorso, mentre abbiamo conquistato il trofeo più importante e ambito dalle comunità canadesi, quello per il coinvolgimento delle associazioni e della popolazione. Il giudice Salon si è dichiarata addirittura stupita della grande partecipazione delle associazioni e dei volontari conosciuti durante la visita del 6 e 7 luglio scorso, elementi alla base di una comunità consapevole per la conservazione del territorio e delle tradizioni”.

Visited 3 times, 1 visit(s) today
Condividi