Codogno rinasce grazie al baseball

imagazine_icona

redazione

21 Maggio 2020
Reading Time: < 1 minute

90 giorni dopo il caso uno

Condividi

90 giorni fa, il 21 febbraio, ci fu la scoperta che ha sconvolto il destino di un'intera nazione: Mattia, 38enne di Codogno, è risultato positivo al Covid-19. Di lì a poco il comune situato nel territorio del lodigiano diventa uno degli epicentri dell’epidemia da Coronavirus in Italia, ma soprattutto si trova a piangere perdite umane e a confrontarsi con repentini stravolgimenti nella vita di tutti i giorni.

Sono stati giorni terribili e densi di incertezza e preoccupazione per tutti, ma oggi l’Italia vede finalmente la luce in fondo al tunnel. E Codogno riparte dal baseball.  Proprio oggi il Codogno Baseball ‘67  è infatti tornato a calcare il proprio campo di Viale della Resistenza con i primi allenamenti, svolti in sicurezza col rispetto delle linee-guida del Governo e del protocollo della Federazione Italiana Baseball Softball.

Con i ragazzi di Ettore Finetti, che saranno impegnati contro il Piacenza nella prima giornata del campionato di Serie B, ha ripreso ad allenarsi anche la squadra under-18 e a seguire riprenderanno le attività anche le compagini giovanili. 

Condividi