Cervignano premia i talenti dello sport

imagazine claudio pizzin

Claudio Pizzin

12 Settembre 2023
Reading Time: 2 minutes

Al Teatro Pasolini la serata evento organizzata dai veterani sportivi. Ospite d’eccezione olimpionico azzurro di volley, allenatore, dirigente e autore Franco Bertoli

Condividi

CERVIGNANO DEL FRIULI – Il Teatro Pasolini di Cervignano ha ospitato l’annuale Gran Galà dello Sport realizzato dalla locale sezione dei veterani sportivi.

Ospite Franco Bertoli, olimpionico azzurro di volley, allenatore, dirigente e autore, insieme a Maurizio Boschini, del libro “Panchine pensanti”.

Dialogando con il giornalista Paolo Medeossi, è emerso un progetto formativo ed educativo per gestire al meglio le complesse relazioni tra atleti, allenatori e genitori, con l’intento prioritario di migliorare sé stessi nel rispetto dei singoli ruoli.

Nel suo intervento di apertura, il presidente della sezione Giorgio Comisso ha messo in evidenza gli impegni del sodalizio che, ancorato al territorio, rivolge le sue attenzioni alle realtà giovanili, attraverso il progetto “Il gioco leale” rivolto alle classi quinte delle scuole primarie, alla terza e quarta età, collaborando attivamente con la locale Casa di Riposo, alle disabilità, dando il proprio costante e continuo contributo ai centri CAMPP.

Il parroco di Cervignano, don Sinuhe Marotta, ha premiato i giocatori di basket dei centri CAMPP, allenati nel corso dell’anno dal veterano Roberto Tomat.

Il delegato regionale dei veterani, Tarcisio Fattori, ha consegnato le targhe ricordo ai giovani giocatori di baseball che si sono recentemente qualificati alle finali europee giovanili con la maglia della Nazionale.

Sul palco è intervenuto anche il presidente della Credifriuli, Luciano Sartoretti, per consegnare i riconoscimenti a diversi sportivi in attività, a ex atleti e dirigenti.

Anche quattro squadre sono state oggetto di riconoscimenti: la squadra formata dalle ragazze delle scuole medie di Ruda e Aiello, campionesse provinciali, regionali e finaliste nazionali dei giochi studenteschi di volley; il gruppo canoa under 15, per i successi ottenuti anche in campo internazionale; lo Sporting Club 2.0 di volley femminile neopromossa in serie D; la società calcistica Pro Cervignano Muscoli per i 100 anni dalla fondazione.

In quest’ultima occasione si è voluto premiare anche Roberto Trevisan, punto di riferimento della squadra degli anni 60 e 70, nonché uno dei soci fondatori della sezione cervignanese.

Un momento di commozione per la targa a ricordo dello storico segretario della sezione scomparso qualche tempo fa, Francesco de Florio. Sul palco la figlia e anche il presidente onorario della sezione e già presidente, Pierino Donaggio, che ha lavorato attivamente per molti anni con il segretario de Florio.

La serata si è conclusa con tre atleti sul palco, due campioni d’Italia e un campione d’Europa: Salvatore Pio Modica, seguito dal tecnico della Miossport Sante Leontino, che si è aggiudicato il titolo italiano di Parapowerlifting categoria 80 kg; Jacopo De Marchi, mezzofondista che fa parte della squadra sportiva dell’Esercito, campione italiano assoluto dei 5000 metri piani (campionati disputati recentemente a Molfetta); Davide Stella, vincitore di tre titoli europei juniores di altrettante specialità di ciclismo su pista ottenuti qualche mese fa in Portogallo e medaglia di bronzo ai campionati mondiali juniores svolti recentemente in Colombia.

 

Visited 26 times, 1 visit(s) today
Condividi