Cervignano anticipa il ritorno di Carnevalfest

imagazine_icona

redazione

2 Febbraio 2023
Reading Time: 2 minutes

Comune, Pro Loco e Ricreatorio insieme per rilanciare la sfilata allegorica. Cambio di data per consentire una più ampia partecipazione di carri e gruppi

Condividi

CERVIGNANO DEL FRIULI – Ritorna dopo due anni di stop la tradizionale sfilata del Carnevale a Cervignano del Friuli.

A fianco al Ricreatorio San Michele quest’anno nell’organizzazione ci saranno l’Amministrazione comunale e la Pro loco di Cervignano del Friuli Aps. 

Novità assoluta la data, fissata per sabato 11 febbraio.

“Un cambiamento – spiega Elisabetta Nicola, presidente della Pro loco – dovuto al fatto che la concomitanza di altre sfilate in regione e fuori non dava la possibilità di avere a Cervignano alcuni carri e gruppi. Perciò in collaborazione con La compagnia del Carro di Staranzano è stata decisa la nuova data”.

Invariati invece il programma e le modalità di svolgimento.

Le iscrizioni saranno raccolte in piazzale del Mesol dalle ore 13.30; la partenza della sfilata è fissata alle ore 15: il corteo allegorico percorrerà via Roma, via Mazzini, effettuerà due giri di Piazza Indipendenza per poi ritrovarsi davanti al municipio dove sarà allestito il palco per le premiazioni.

Diversi i premi in palio: dal carro più bello al gruppo più originale fino alla maschera più piccola.

Martedì grasso, 21 febbraio, gli animatori del Ricre organizzano invece la festa per i bambini e ragazzi presso il Ricreatorio, in via Mercato (in caso di brutto tempo la festa si sposterà in Sala Parrocchiale).

“Desidero ringraziare – conclude Elisabetta Nicola – tutti i componenti dell’organizzazione: Amministrazione comunale, Ricreatorio, direttivo della Pro loco nonché la Compagnia del Carro per aver ingaggiato i gruppi. Cervignano ha bisogno di colore e allegria, come solo il Carnevale può portare. Ci auspichiamo tanta partecipazione: la sfilata a Cervignano è sempre stata un successo, grazie anche all’impegno profuso negli anni dal Ricreatorio che ha consentito di portare avanti questa tradizione”.

 

Visited 24 times, 1 visit(s) today
Condividi