Aquileia, boom di pubblico in tv

imagazine_icona

redazione

5 Novembre 2021
Reading Time: 2 minutes

Per “La scelta di Maria”

Condividi

Boom di ascolti per La scelta di Maria, andato in onda ieri in prima serata su Rai 1.

Il docu-film, diretto da Francesco Miccichè con protagonisti Cesare Bocci, Sonia Bergamasco e Alessio Vassallo, ha ottenuto il 17,6% di share con 4 milioni di telespettatori.

Aquileia nel mese di luglio si era trasformata per 3 settimane in set cinematografico per le riprese.

“Nell’anno del Centenario della traslazione del Milite Ignoto da Aquileia a Roma – commenta il sindaco di Aquileia, Emanuele Zorino, protagonista anche in alcune scene del film – abbiamo deciso di partecipare alla produzione del film per promuovere e valorizzare il territorio e per rafforzare e diffondere la conoscenza di Aquileia che nella sua lunga storia diventa nel 1921 luogo simbolico della scelta del Milite Ignoto e catalizzatrice di un clima che si respiró nel periodo di ripartenza post bellica e che Paolo Mieli durante l’ultimo Aquileia Film Festival ha sintetizzato nel concetto di “Miracolo di Aquileia”.

“Vale la pena evidenziare – aggiunge il primo cittadino – che i benefici non sono solo sul piano della promozione e della valorizzazione ma si sono concretizzati immediatamente sul territorio: molti aquileiesi hanno lavorato nella produzione come staff tecnico e moltissimi cittadini hanno partecipato alle riprese come comparsa e vissuto con grande entusiasmo e trasporto l’opportunità unica di contribuire alla creazione di un documento che resterà nella storia e che sarà una pietra miliare nelle Celebrazioni che vedranno Aquileia protagonista tutto l’anno”.

Il film è prodotto da Gloria Giorgianni (Anele), Rai Cinema, Fondazione Aquileia e Istituto Luce Cinecittà con la collaborazione e il supporto della struttura di missione per gli anniversari nazionali del Consiglio dei Ministri, del Comune di Aquileia della Regione Friuli Venezia Giulia, di Friuli Venezia Giulia Turismo, Basilica Patriarcale di Aquileia e con il patrocinio del Ministero della Difesa e del Ministero della cultura

La produzione ha interessato anche il borgo di Strassoldo nel comune di Cervignano del Friuli, il comune di Duino Aurisina, il comune di San Pier d' Isonzo e il Comune di Medea.

“Non sarebbe stato possibile realizzare tutto questo – conclude Zorino – senza il contributo di tutti gli Enti del territorio, dal CDA, alla direzione, agli uffici e alla struttura della Fondazione Aquileia, agli uffici e alla struttura del Comune di Aquileia, alla direzione e allo staff della Società per la Conservazione della Basilica, alla struttura di PromoturismoFVG, a tutte le realtà associative, in particolare agli Alpini Aquileia e alla Protezione Civile Aquileia, alle imprese del territorio e ai cittadini che si sono messi a disposizione per la buona riuscita di questa importante operazione. Abbiamo dimostrato di essere una magnifica comunità”.

Condividi