A Rosazzo i seminari di canto gregoriano

imagazine_icona

redazione

8 Giugno 2016
Reading Time: 2 minutes

Dal 18 al 23 luglio

Condividi

Una settimana di operosa quiete nella cornice dell’abbazia medievale di Rosazzo, imparando a leggere e “far risuonare” le trascrizioni di antichi codici è la promessa che l’Usci (Unione società corali) Friuli Venezia Giulia mantiene da 22 anni con l’organizzazione dei seminari internazionali di canto gregoriano Verbum Resonans.

Ancora per pochi giorni (fino al 15 giugno) sarà possibile iscriversi all’edizione di quest’anno che si terrà dal 18 al 23 luglio. I seminari, ideati e diretti per oltre due decenni da una grande autorità in materia come il maestro Nino Albarosa, saranno strutturati anche quest’anno in tre corsi che considerano i diversi livelli di preparazione dei partecipanti e da due corsi di esercitazioni collettive a livello pratico e teorico. I docenti saranno esperti di diversa provenienza (Italia, Polonia, Romania) e grande preparazione.

Il primo corso, dedicato ai principianti, verrà diretto da Bruna Caruso e fornirà un accesso alla comprensione del canto gregoriano con lo studio degli antichi manoscritti, prendendo in esame le notazioni sangallese e metense e le più importanti scuole scrittorie dell’epoca (San Gallo e Laon).

Il secondo corso (dedicato a chi ha già frequentato i corsi e a chi ha padronanza delle basi della lettura della notazione quadrata e neumatica) verrà affidato a Michał Sławecki che proseguirà nell’approfondimento dei neumi, della funzione del testo e del ruolo estetico e modale delle formule all’interno della composizione gregoriana. Il corso monografico per gregorianisti più esperti verrà condotto da Carmen Petcu con lo studio sistematico del repertorio gregoriano della Messa nelle sue forme liturgico-musicali specifiche, analizzando le strutture modali arcaiche ed evolute delle differenti tipologie compositive.

Ai corsi vanno aggiunte le lezioni di liturgia (necessaria alla contestualizzazione del canto) con il prof. Marzio Serbo e le esercitazioni pratiche d’assieme che quotidianamente permetteranno a tutti i partecipanti di sperimentare l’efficacia delle nozioni acquisite sotto la direzione dei tre docenti.

All’interno dei seminari verrà proposto un concerto aperto anche al pubblico esterno con il gruppo vocale Laurence Feininger che si esibirà nella chiesa dell’abbazia con un programma di canti liturgici mariani dal Quattrocento al Settecento.

Info www.uscifvg.it

Condividi