Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Classic art

Kontra-Kvartet

KontraKvartet.jpg
Gorizia
Castello
26/08/14
21
Due parole kley e zemer, letteralmente strumenti di canto, che fuse hanno dato vita alla parola Klezmer. E proprio il Klezmer ebraico, nella sua forma più autentica e con qualche incusione nelle sue più moderne espressioni nel jazz statunitense o nella musica rom, sarà al centro del penultimo appuntamento con il Festival musicale transfrontaliero Echos 2014 - parte di un progetto finanziato nell'ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013 di cui l'Associazione Progetto Musica è Lead Partner. L'appuntamento è in programma martedì 26 agosto al Castello di Gorizia (località Borgo Castello, 36). Si parte alle ore 19.30 con una visita guidata al Castello che resterà aperto per l'occasione; a seguire, alle ore 21 si potrà assistere al concerto dei Kontra-Kvartet. Al termine del concerto degustazione gratuita di prodotti tipici del territorio. Ingresso libero, fino ad esaurimento dei posti disponibili. 
 
Il gruppo, composto da Daliborka Ancel (fisarmonica), Petar Marić (chitarra), Branko Smrtnik (contrabbasso) e Vesna Čobal (violino), è molto noto nel panorama musicale sloveno. Un “chilometraggio da palco” di tutto rispetto che li vede attivi da oltre sette anni. A testimonianza della loro autenticità espressiva è sicuramente l'invito d’onore, loro rivolto, a partecipare a uno fra i più famosi festival di Klezmer a Tzafat in Israele.