Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Meeting

Maravee Anima

Fotografie, dipinti, installazioni, video, performance: la spiritualità dalle vette al quotidiano
GiacomoCosta.Landscape1_7_3_LOW.jpg
Majano
Castello di Susans
19/10 e fino al 17/11
mar-dom 15-19

Dopo l’edizione 2012 incentrata sul tema dell’Eros e l’edizione 2014, che sarà costruita attorno al tema del Corpo, MARAVEE ANIMA 2013 – al via il 18 ottobre dalle ore 19 al Castello di Susans (UD) con ben 5 mostre e altrettanti eventi - si propone ancora una volta come uno spettacolo delle “meraviglie” tra performance emozionali, set design scenografici, opere d’incanto allestite nelle sale dei tre piani del Castello di Susans, suggestiva location resa disponibile dall’azienda GERVASONI, main sponsor della rassegna.

 

Ponendo al centro del nuovo Maravee il dialogo fra l’anima e la guerra - due aspetti radicati nel passato sui quali grava il peso della storicizzazione, dell’iconografia sacra e delle documentazioni archivistiche, militari, diaristiche relative al primo conflitto mondiale – MARAVEE ANIMA affronta la difficile sfida di rileggere questi temi in chiave contemporanea con opere di Mirjana Batinić, Sanja Kuveljić, Eelco Brand, Elio Caredda, Elio Ciol, Luca Conca, Giacomo Costa, Nancy Goldring, Liz Hingley, Iris Hutegger, Sabrina Mezzaqui, Antonio Riello, Serse,  Brigitte Niedermayr, Sebastiano Mauri, Anna Pontel, con installazioni ambientali di Belinda De Vito, con performance sonore di Rita Maffei, Emanuele Carucci Viterbi, Franco Feruglio, con performance di danza contemporanea di Marta Bevilacqua, Valentina SagginCompagnia Arearea, azioni teatrali di Claudia Contin con la regia e drammaturgia di Ferruccio Merisi, videomapping di giovani studenti del Liceo Sello di Udine su filmati della Cineteca del Friuli e fotografie del Museo della Grande Guerra di Ragogna.

 

In linea di continuità con il taglio critico promosso fin dalla prima edizione dall’ideatrice e curatrice di Maravee - Sabrina Zannier - MARAVEE ANIMA non smentirà neppure quest’anno il concept basato su un ragionato, e perfettamente riuscito, mix di nomi riconosciuti del sistema dell’arte contemporanea, giovani artisti, performance teatrali e di danza contemporanea, proposte scenografiche capaci di evocare in modo partecipativo la bellezza della spiritualità e le sofferenze della guerra depurando queste ultime dalle ambientazioni fredde e didascaliche con le quali solitamente si connotano le sue celebrazioni.