Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

La capitale ceca come non l'avete mai vista

Turismo
10 febbraio 2014

Come visitare Praga in 48 ore

a cura della redazione
Viaggio da una prospettiva diversa: quella della vita quotidiana della metropoli moderna.
CONDIVIDI
4017
Praga, piazza della Città Vecchia
Turismo
10 febbraio 2014 della redazione

Buongiorno! Vi siete appena svegliati in una delle città più belle del mondo e dovete affrontare un’intera giornata vissuta in mezzo alla metropoli pulsante! Dove andare? Ogni giorno deve iniziare con una ricca colazione. La facciamo per esempio nell’originale Café B Braun in via Sokolovská, dove, oltre alla squisita quiche e ai croissant croccanti, potete godervi il design del famoso architetto ceco Eva Jiřičná.

Dopo la colazione, la logica vuole che andiate a visitare uno dei tanti monumenti praghesi conosciuti in tutto il mondo, noi però abbiamo una proposta diversa. Provate a salire sulla collina di Vítkov adiacente al caratteristico quartiere di Žižkov. Vedrete la statua del condottiero ceco Jan Žižka – la più grande statua equestre del mondo. All'interno di questo enorme monumento in stile funzionale potrete visitare un’esposizione relativa ai più importanti eventi della moderna storia ceca.

È arrivata l’ora del pranzo. Che ne dite di provare uno dei migliori ristoranti, fregiati dalla prestigiosa stella Michelin? Il primo è il ristorante dell’Alcron Hotel Radisson. Le capesante al forno e il fondant al cioccolato porteranno le vostre papille gustative al settimo cielo. Il secondo dei ristoranti praghesi con una stella Michelin è La Degustation Bohême, dove potete provare una delle delizie ceche, quali ad esempio la cosiddetta zuppa di fieno con fagiano e la carpa di Třeboň.

Dopo un gustoso pranzo la scelta migliore è quella di andare a fare quattro passi. Evitate la folla che prende d’assalto il Castello di Praga o la piazza della Città Vecchia e andate a esplorare uno degli angoli più pittoreschi di Praga. Sull’isola di Kampa, sita nel Quartiere Piccolo proprio sotto il Ponte Carlo, troverete un mondo a parte circondato da casette dalle facciate colorate, bellissime piazzette e un prato che invita i passanti a sdraiarsi. Se vi sorprende il maltempo, potete andare a visitare uno dei musei e gallerie d’arte praghesi. Un’ottima scelta può essere il Museo d’arte moderna di Kampa. Sarete conquistati non solo dalle collezioni all’interno dell'edificio “Sovovy Mlýny” (Mulini di Sova), di recente ristrutturazione, ma anche dall’originale design dei suoi dintorni.

Sta calando il buio e state pensando a dove andare per divertirvi un po’? La soluzione è a portata di mano – in uno dei famigerati club praghesi. Il divertimento è assicurato nel popolare SaSaZu, nell’esclusivo Duplex o nel Karlovy lázně – la discoteca più grande dell’Europa centrale.

Secondo giorno. Bellissimi interni con alti soffitti e grandi finestre, tavole laccate, una vasta offerta di prime colazioni, servizio professionale e soprattutto un luogo in cui fare la colazione in fretta è quasi proibito. Questo è il Café Savoy in via Vítězná. La prima colazione, di tipo francese, inglese, americano o “sano”, vi convincerà a ritornare almeno un’altra volta.

Ed ora di nuovo nel vortice della capitale. Uno dei luoghi spesso ignorati dai turisti è la Casa della Madonna Nera tra le vie Celetná e Ovocný trh. Questo straordinario edificio attualmente ospita il Museo del cubismo ceco, inizialmente un movimento pittorico che ha influenzato anche l’architettura, diventando un fenomeno esclusivamente ceco. Proprio in questo edificio si trova la galleria d’arte “Kubista”, unica in Repubblica Ceca, che vende originali, repliche e copie delle opere ispiratesi al cubismo ceco e all’art déco. Nel vicino negozio Modernista, sito all’interno del palazzo Hrzánský, potrete ammirare una vasta offerta di cristalli, porcellane, gioielli e mobili, sia in stile funzionale, sia nello stile caratteristico dei designer cechi contemporanei.

Regalatevi un pranzo con vista affascinante sul panorama della città delle cento torri. Il ristorante La Perle de Prague, al settimo piano della Casa danzante, è un’ottima scelta. Dopo pranzo potete andare a prendere un ottimo caffè e un dolce ancora migliore dall’altra parte del fiume, nella caffetteria Café Lounge nel Quartiere Piccolo. Non vi deluderà nemmeno la leggendaria pasticceria Myšák, famosa già negli anni ’30 del secolo scorso.

Volete incontrare artisti e rappresentanti della scena indipendente ed alternativa per farvi un'idea della vera Praga? Se la risposta è sì, consigliamo di visitare il centro d’arte contemporanea DOX a Holešovice, un nuovo componente della famiglia praghese di gallerie d'arte molto originali. Le sue mostre provocatorie sono fra le migliori allestite nella città.

Nessuna vacanza praghese sarebbe completa senza un souvenir originale da portare a casa. Fate un giretto nei negozi, come ad esempio il Botas Concept Store in via Konviktská. In questa boutique del leggendario marchio ceco di scarpe, sarete colpiti non soltanto dallo straordinario assortimento, ma anche dall’interessante design del negozio. Se amate il lusso, vi invitiamo a fare shopping in via Pařížská, in cui troverete i negozi di famose case di moda internazionali.

Il tempo sta per scadere. Due giorni sono volati, ma il ricordo di Praga resterà indelebile. In attesa di ritornarci.

Commenti (0)
Comment