Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Nuove opportunità con il digitale

Cultura e Spettacolo
21 gennaio 2021

Trivignano, la pandemia non ferma l'attività della Biblioteca

 di Livio Nonis
Nonostante le limitazioni imposte dalla misure anti contagio, la realtà culturale ha mantenuto uno stretto rapporto con l'utenza di tutte le età
CONDIVIDI
La biblioteca di Trivignano Udinese
Cultura e Spettacolo
21 gennaio 2021 di 
Livio Nonis

Il primo Decreto ministeriale che ha introdotto misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID aveva imposto la chiusura delle biblioteche.

Dallo scorso mese di marzo, tutte le attività collegate hanno subito pesanti ripercussioni.

Il Sistema InBiblio, a cui partecipa il Comune di Trivignano Udinese, si è però attivato dando la possibilità all’utenza che lo desidera di iscriversi a Media Library OnLine, la piattaforma digitale che permette il prestito di eBook, quotidiani, riviste e contenuti multimediali.

Visto il periodo il servizio ha ottenuto gran successo e per questo il Sistema bibliotecario ha incrementato il patrimonio digitale per dare maggiore offerta di mese in mese.

In seguito al DPCM di fine aprile che permetteva la riapertura dei luoghi della cultura in data 18 maggio anche la biblioteca di Trivignano Udinese ha ripreso le proprie funzioni introducendo Marzia Liberale come bibliotecaria in questa realtà.

L’orario di apertura al pubblico è stato modificato e tutt’ora è il seguente: lunedì 10-13, mercoledì 14-19.

Ecco i dati dell’anno 2020: con 8 ore di apertura settimanale la biblioteca ha visto un totale di 115 presenze. Da considerare che questa informazione si desume dai fogli presenza cartacei compilati da fine maggio.

Le richieste di iscrizione totali sono state 13, di cui 2 Enti (un’iscrizione per la scuola dell’infanzia e una per la scuola primaria per permettere il prestito), 8 adulti (6 donne, 2 uomini) e 3 minorenni (1 bambina, 2 bambini), e gli utenti attivi risultano essere 49.

Il totale dei prestiti effettuati al 31 dicembre 2020 è pari a 342, di cui 308 del patrimonio librario della biblioteca, 1 prestito interbibliotecario (libri richiesti da biblioteche non aderenti al Sistema di appartenenza) e 33 riserve a biblioteche del Sistema InBiblio. La nostra biblioteca ha richiesto un totale di 40 libri ad altre biblioteche InBiblio.

Lo scambio dei libri tra biblioteche del Sistema bibliotecario a cui apparteniamo è garantito da un passaggio settimanale e permette di richiedere e far arrivare volumi anche da altre realtà territorialmente vicine.

Da maggio 2020 sono state inventariate 240 nuove schede: 164 i libri acquistati e inventariati, 37 donazioni accertate e 39 libri non precedentemente catalogati e inseriti in Bw5. 

Durante l’anno vi è stato un sensibile incremento di novità editoriali dovute all’acquisto effettuato dal Comune per aiutare le editorie locali e dal contributo a sostegno del libro e della filiera dell’editoria libraria ricevuto attraverso la richiesta al Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo. Questo ha permesso di arricchire maggiormente le proposte per i più piccoli, scegliendo tra i cataloghi a loro dedicati i libri che in questi ultimi anni sono stati valutati i migliori (come da progetto Nati per Leggere, lista Irrinunciabili, rivista Andersen...) e di colmare dei vuoti riguardo a libri molto richiesti che non facevano parte del patrimonio librario.

La dotazione documentaria totale è di 8.363 unità disponibili, il numero di inventario al 2020 ha raggiunto il numero di 10.408. Da ricordare che quest’ultimo prosegue indipendentemente da scarti e irreperibilità di materiale

Nonostante la singolarità di quest’anno che ha scardinato gli equilibri soprattutto con l’utenza è stato possibile raggiungere più velocemente obiettivi che i dirigenti locali si erano prefissati ed in particolare sono riusciti a concludere le seguenti mansioni: la  catalogazione della totalità dei libri acquistati durante l’anno; la sistemazione della collocazione della sala bambini/ragazzi, dividendo il patrimonio per fasce d'età in maniera che risulti facilmente fruibile all'utenza (in particolare si è creata una sezione PRIME LETTURE, distinguendo i libri in grassetto e corsivo per i più piccoli); la sistemazione delle scaffalature di narrativa e libri per adulti; l’aggiornamento e confronto con le biblioteche del Sistema riguardo alla situazione attuale e la compilazione di richiesta dati per la domanda di contributo InBiblio per l'anno 2021; la compilazione Simonlib per l'anno 2019 (Simonlib è un questionario annuale redatto dalla Direzione centrale Cultura e Sport della Regione FVG utile a rilevare le qualità dei servizi offerti e le attività svolte dalle biblioteche); l’organizzazione del prestito alle scuole: durante gli ultimi mesi dell’anno sono state svolte alcune attività presso la scuola primaria comunale che ha visto il supporto della biblioteca.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nello specifico per l'organizzazione dell'intervento LA TANA DEI LIBRI, pensata dall'Associazione 0432 per le classi 2^ e 3^ e facente parte delle proposte del Progetto Crescere Leggendo (progetto regionale per la promozione alla lettura 0-18), la biblioteca si è resa disponibile, dopo un confronto, a prestare dei libri perché i bambini potessero consultarli. La bibliotecaria ha personalmente selezionato i titoli che sono piaciuti molto ai bambini tanto che ne hanno richiesto il prestito. Dopo un nostro confronto con l'assessore all'Istruzione, Daniele Cocetta, è stato deciso di poter attivare il servizio di prestito dedicato alle Scuole.

Tra gli eventi in presenza da segnalare l’organizzazione dell’incontro di narrazione dal titolo ANCHE IL CHIODO HA UNA TESTA. STORIE DI SCATOLE, COSE E GIOCATTOLI a cui hanno partecipato le classi 1^ e 2^ della scuola primaria comunale. L’evento proposto si inseriva all’interno dell’evento/contenitore “100 cortili per Gianni Rodari”, promosso dal progetto Leggiamo 0-18 per festeggiare i 100 anni dalla nascita dell’autore, con il sostegno degli Assessorati alla Cultura e alla Istruzione.

Inoltre, collaborando con l’assessore alla Cultura con delega alla Biblioteca, Vanessa Colosetti, è stato realizzato in ottobre l’evento di presentazione del libro “Il Fiume a Bordo “ Edizione Bottega Errante, con l’intervento degli autori Angelo Floramo, Mauro Daltin e Alessandro Venier, con letture a cura dell’attrice professionista Carla Manzon, presso l’Azienda Agricola Ariis di Clauiano, che ha riscosso successo di pubblico; tra gli ospiti anche l’assessore alla Cultura del Comune di Udine, Fabrizio Cigolot.

Commenti (0)