Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Succede a Fabio Carini

Sport
13 gennaio 2021

Trieste, Irace nuovo presidente di Apd Miramar

a cura della redazione
“Onorato e felice, riporteremo il marchio Bavisela in piazza Unità”
CONDIVIDI
37828
Passaggio di consegna tra Carini (a sinistra) e Irace
Sport
13 gennaio 2021 della redazione

L’assemblea dei soci di Apd Miramar, l’associazione polisportiva dilettantistica che organizza il Trieste Running Festival, ha eletto all'unanimità Carlo Irace quale nuovo presidente per il quadriennio 2021-24 dopo le dimissioni dell’uscente Fabio Carini.

Irace, pensionato delle Forze dell’Ordine, è considerato un veterano dell’atletica triestina: è stato vicepresidente di Trieste Atletica fino allo scorso dicembre e, in precedenza, ha guidato l'associazione Tram de Opcina.

In Consiglio direttivo sono stati eletti anche gli uscenti Alessandro Piemonte e Antonella Derin, oltre a Luka Kafol.

“Ringrazio tutti i soci – ha affermato Carini – che sono sempre rimasti al fianco di Miramar, mostrando passione e affezione per i colori e per un gruppo caratterizzato dalla costante condivisione di importanti valori umani e sportivi. Auguro al nuovo presidente di raccogliere tante soddisfazioni nell'arco del suo mandato che, emergenza sanitaria permettendo, riporterà sulle strade del nostro territorio il Trieste Running Festival, la kermesse sportiva più partecipata di tutta la regione”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“Sono onorato e felice – è stato il commento di Irace – di acquisire una presidenza che è sinonimo di responsabilità nei confronti di Trieste. Nel 2020 il Trieste Running Festival è dovuto rimanere ai box causa pandemia ma già quest'anno contiamo di ripartire per quanto possibile. È una sfida che condivideremo con le eccellenze locali con l'obiettivo di rivedere in piazza Unità d’Italia un marchio che ha fatto la storia, quello della Bavisela”.

Commenti (0)
Comment