Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Presentato il cartellone

Cultura e Spettacolo
24 settembre 2020

Cervignano, anche Tosca per la stagione del Pasolini

di Livio Nonis
Alla cantante riservato il gran finale. Da Alessandro Bergonzoni a Isabella Ragonese, passando per Uri Caine: ecco tutti gli spettacoli in programma
CONDIVIDI
36179
Tosca (ph. Riccardo Ghilardi)
Cultura e Spettacolo
24 settembre 2020 di Livio Nonis Image

Presentata la nuova stagione artistica del Teatro Pasolini, intitolata t’immaginovicino, tra proposte teatrali, di danza, musica e cinema.

La stagione si inaugura il 21 ottobre, per proseguire fino al 15 aprile, con 9 serate in abbonamento del percorso di prosa e danza, 8 serate di concerti dal vivo in abbonamento della stagione di musica, 2 serate fuori abbonamento a ingresso libero.

Alle 19 serate del programma vanno aggiunte le serate della programmazione settimanale di cinema in prima visione e d’autore, con le novità e le rassegne speciali per gli adulti e anche per il pubblico delle famiglie e dei bambini, e le matinée di Contatto TIG Teatro per le nuove generazioni, la stagione teatrale riservata agli studenti dalle scuole dell’infanzia alle primarie e superiori di primo e secondo grado che quest’anno ritornerà in teatro a partire da gennaio 2021.

I protagonisti della stagione di teatro e danza (a cura del  CSS Teatro stabile di innovazione del FVG) saranno: Alessandro Bergonzoni (che inaugura con la sua illuminante comicità la stagione con Trascendi e Sali, 21 ottobre), la Compagnia del CSS diretta da Rita Maffei con Vanja a Cervignano (3-4-5 novembre), Sabrina Morena e Laura Bussani propongono una riflessione sull’emergenza femminicidi per il 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza alle donne, in Io non sono un numero, Elvira Frosini e Daniele Timpano sono protagonisti dell’epopea sul potere nella Romania dei Ceausescu in Gli sposi, romanian tragedy (16 dicembre). Il 23 gennaio, Fabio Troiano e Irene Ferri sono i protagonisti di La camera azzurra, un noir che scandaglia le fragilità umane, dal romanzo di Georges Simenon, Arearea presenta Il rovescio, su coreografia di Marta Bevilacqua (19 febbraio), il 9 marzo due grandi prime donne del teatro italiano, Anna Maria Guarnieri e Giulia Lazzarini con un grande successo di Broadway e del grande schermo, Arsenico E Vecchi Merletti, il 18 marzo Isabella Ragonese in un atto unico scritto per lei da Lucia Calamaro (Da lontano - Chiusa sul rimpianto), il 26 marzo Mario Perrotta racconta le trasformazioni dei ruoli nelle famiglie millennials ne Il nome del padre, finale di stagione con Fieste, l’8 aprile, con il Teatro Incerto.

La stagione di musica si avvia dal 30 ottobre con lo show dei quindici anni dei Playa Desnuda, il 13 novembre

Vittorio De Scalzi, cofondatore e voce dei New Trolls, porta sulle scene Il Suonatore Jones (13 novembre) ispirato all’“Antologia di Spoon River. Il 28 novembre il ritorno di Uri Caine, il pianista, compositore e arrangiatore, in trio acustico con Mark Helias e Ben Perowsky, il 18 dicembre, Concerto Gospel con The NuVoices Project. Il 15 gennaio, un tributo alla canzone d’autore italiana di Edoardo De Angelis, con il chitarrista Michele Ascolese, ne Il Cantautore Necessario. Il 27 febbraio segna il ritorno di Cristina Donà, una delle voci più originali della scena musicale italiana, con il suo nuovissimo progetto Perpendicolare. Laura Morante (13 marzo), superba interprete del teatro e del cinema italiano, ci conduce, assieme all’Ensemble Lumière, nell’universo più intimo del grande Astor Piazzolla, nel centenario della sua nascita.

La stagione musicale si chiude il 20 marzo con il concerto-evento di Tosca, Morabeza, un viaggio nella musica del mondo.

La nuova stagione si arricchisce quest’anno anche di anteprime: il 2 ottobre, all’Auditorium San Zorz, a San Giorgio di Nogaro (ore 17.30), uno spettacolo per adulti e bambini, Mattia e il nonno, dall’omonimo racconto di Roberto Piumini, sarà un’occasione per promuovere la partecipazione all’offerta culturale e di spettacolo della nuova stagione del Teatro Pasolini. Il 9, 10, 11 ottobre si continua, in collaborazione con la III edizione del Festival del coraggio, con alcuni eventi che si realizzano con il sostegno dell’Associazione culturale Teatro Pasolini.  

La campagna abbonamenti è organizzata in due fasi: dal 26 settembre all’8 ottobre, una fase di rinnovo degli abbonamenti. Dal 9 ottobre al 21 ottobre si potranno invece sottoscrivere nuovi abbonamenti alla stagione di teatro e danza e all’abbonamento omnibus, mentre dal 9 al 30 ottobre quelli alla stagione di musicale.  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La biglietteria del Teatro Pasolini, in piazza Indipendenza, sarà aperta con il seguente orario: martedì, mercoledì e venerdì ore 16-18, giovedì e sabato ore 10-12. Info al sito: www.teatropasolini.it.

La nuova stagione è stata presentata agli spettatori, cittadini e alla stampa al Teatro Pasolini di Cervignano alla presenza del sindaco Gianluigi Savino, di Alessia Zambon, assessore alla cultura del Comune di Cervignano, mentre il programma artistico viene illustrato dai soci curatori artistici dell’Associazione  culturale Teatro Pasolini Giancarlo Velliscig (Presidente dell’Associazione culturale Teatro Pasolini e direttore artistico di Euritmica), Alberto Bevilacqua e Luisa Schiratti (co-direttori artistici CSS Teatro stabile di innovazione del FVG), Giorgio Nogherotto (Cooperativa Bonawentura).

Commenti (0)
Comment