Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

La consegna al Link Festival

Cultura e Spettacolo
14 settembre 2020

Testimoni della Storia, Trieste premia Giovanni Minoli

a cura della redazione
Al giornalista RAI la nona edizione del riconoscimento che ritirerà personalmente giovedì 1 ottobre in piazza Unità
CONDIVIDI
36016
Giovanni Minoli
Cultura e Spettacolo
14 settembre 2020 della redazione

Va a Giovanni Minoli la 9^ edizione del Premio Crédit Agricole FriulAdria Testimoni della Storia, promosso dal Premio Giornalistico internazionale Marco Luchetta su impulso di Crédit Agricole FriulAdria, d’intesa con il festival pordenonelegge.

«Come giornalista, autore e conduttore – spiegano le motivazioni – ha scritto pagine indelebili nella storia della televisione italiana in cinquant’anni di carriera: un percorso professionale che lo ha poi portato anche a ricoprire ruoli dirigenziali nel servizio pubblico e a occuparsi, con sensibilità e impegno, delle cruciali questioni della sostenibilità, di cui la Banca è promotrice». 

Il premio, assegnato nelle scorse edizioni a Gianni Minà, Giovanni Floris, Lilli Gruber, Ferruccio De Bortoli, Ezio Mauro, Corrado Formigli, Vittorio Zucconi e Gian Antonio Stella, sarà consegnato a Trieste giovedì primo ottobre, alle 19, in occasione della Serata di anteprima della VII edizione di Link Festival del giornalismo 2020, in programma fino a domenica 4 ottobre nella Fincantieri Newsroom di piazza Unità a Trieste.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Subito dopo Minoli sarà protagonista di un dialogo con il giornalista Roberto Papetti, sui temi dell’attualità, introdotto dalla curatrice di pordenonelegge Valentina Gasparet.  

«Nelle ultime stagioni – recitano ancora le motivazioni – l’inconfondibile verve giornalistica di Giovanni Minoli si è declinata nella sensibilizzazione sui temi della sostenibilità, grazie al programma ‘Green Leader – Le aziende e il pianeta’, su National Geographic: ritmo incalzante e domande serrate, Miinoli ha incontrato i leader delle maggiori aziende italiane protagoniste dell’economia sostenibile attraverso faccia a faccia da dieci minuti sulle ultime innovazioni e le prospettive legate allo sviluppo sostenibile, offrendo spunti importanti al mondo dell’imprenditoria nazionale».  

Giornalista ed autore, saggista e dirigente pubblico, classe 1945, Minoli è voce di Rai Radio1 con il programma “Il mix delle 5”, è stato direttore di Rai2, Format, RaiT3 e di Rai Educational, di Rai Scuola e Rai Storia, ha condotto a lungo “La storia siamo noi” (Rai3) e su Radio 24 il programma Mix 24. Minoli esordiva in Rai nel 1971 come produttore nel 1980 gli veniva assegnata la rubrica Mixer che, grazie allo stile giornalistico di Minoli, è diventato programma di riferimento e popolarissimo modello di giornalismo televisivo moderno, attraverso grintose interviste one to one all’americana. Successivamente Minoli è stato ideatore di programmi cult della TV italiana, come Blitz, Quelli della notte e Aboccaperta, oltre alle fiction di lunga serialità “Un posto al sole” e “Agrodolce”. Come direttore di rete ha poi avuto il merito di portare in prima serata programmi di grande spessore culturale, propri del servizio pubblico televisivo, dirigendo inoltre i canali tematici della RAI dedicati alla storia e alla scuola.

Commenti (0)
Comment