Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Tre incontri in biblioteca

Cultura e Spettacolo
10 settembre 2020

Cervignano, il Patriarcato tra le pagine del Novecento

a cura della redazione
I 600 anni dalla caduta della Patria del Friuli riletti nelle opere di Zigaina, Bartoli e Sgorlon
CONDIVIDI
35986
Cultura e Spettacolo
10 settembre 2020 della redazione

Riparte l’11 settembre da Cervignano del Friuli la rassegna di arte contemporanea LIMINALITÀ - betwixt and between, che dopo la mostra inaugurale di video arte italiana WHAT KIND OF LIFE DO YOU WANT TO LIVE? presso la Galleria Myymälä2 di Helsinki, continua la sua programmazione con quattro incontri pubblici che affronteranno, da diverse prospettive e suggestioni, il 600° anniversario della caduta, per mano della Repubblica di Venezia, dello Stato patriarcale di Aquileia, la tematica scelta dall’Amministrazione regionale per l’annualità 2020 dei progetti nei settori delle attività culturali.


La rassegna curata da Eva Comuzzi e Orietta Masin, promossa e organizzata dal Circolo ARCI Cervignano, ha ottenuto infatti un finanziamento dalla Regione Friuli Venezia Giulia, che insieme al Comune di Cervignano del Friuli, la Cassa Rurale FVG e Onde Mediterranee, sostengono il progetto, realizzato in partenariato con il Comune di Cervignano del Friuli, Comune di Terzo di Aquileia, Onde Mediterranee di Gorizia, Le Arti Tessili di Maniago, Porto dei Benandanti di Portogruaro, Liceo professionale Louise Michel di Ruffec (Francia) Myymälä2 osk di Helsinki (Finlandia); e con la collaborazione del Comune di San Vito al Tagliamento, Casa della Musica e Teatro Pasolini di Cervignano del Friuli, Dramsam di Cividale del Friuli, VivaComix di Pordenone, ArtPort di Palazzolo dello Stella, NASAC, Aeson di San Vito al Torre. 

Gli appuntamenti ruotano attorno al 600° anniversario della caduta della Patria del Friuli per mano della Repubblica di Venezia e che avranno luogo tra Cervignano del Friuli e Summaga di Portogruaro.

Si parte quindi da Cervignano del Friuli, dove prenderà il via un ciclo di tre incontri intitolati ‘ZIGAINA, BARTOLINI, SGORLON: IL PATRIARCATO TRA LE PAGINE DEL NOSTRO NOVECENTO’ (leggi il programma completodove, attraverso la produzione legata alla misura breve dei racconti, si analizzerà il rapporto profondo e comune che lega questi tre intellettuali al nostro territorio e a quella Patria del Friuli al centro di alcune delle loro pagine più memorabili dedicate al Patriarcato di Aquileia, ma non solo. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dal Friuli Venezia Giulia la rassegna si sposterà in Veneto con un importante evento presso l’ABBAZIA SANTA MARIA MAGGIORE di Summaga di Portogruaro, una delle quattro abbazie benedettine (insieme a Santa Maria di Sesto, San Pietro apostolo di Rosazzo e San Gallo di Moggio) istituite, a partire dalla fine dell’VIII secolo, nel territorio patriarcale aquileiese.

A ottobre si tornerà a Cervignano del Friuli con mostre, performance e concerti.

Commenti (0)
Comment