Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Presentata la 26^ edizione

Turismo
03 settembre 2020

Friuli Doc, quattro piazze e servizio al tavolo

a cura della redazione
Si potrà accedere all'area della festa solo dopo la misurazione della temperatura. Una app (facoltativa) garantirà la tracciabilità in forma anonima
CONDIVIDI
35871
Turismo
03 settembre 2020 della redazione

Presentata la 26^ edizione di Friuli Doc che si svolgerà a Udine da giovedì 10 a domenica 13 settembre.

L’evento si terrà in quattro piazze della città: piazza Duomo (Sapori di Carnia), piazza Venerio (Mestieri Artigiani), piazza XX Settembre (Gusto goriziano), Largo Ospedale Vecchio (Tarvisiano, sapori di confine) e in via Aquileia (Pro Loco, esercizi e laboratori artigianali del borgo) alle quali si potrà accedere previo controllo della temperatura.

Sarà inoltre possibile e consigliabile utilizzare una specifica app: Eilo (scaricabile dagli store ufficiali di Apple e Google), che consentirà l’ingresso alle aree in maniera semplice e sicura, garantendo la tracciabilità e, contestualmente, la privacy di ognuno.

Nei luoghi della festa saranno aperti i vari stand organizzati in maniera tale da poter effettuare esclusivamente il servizio al tavolo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Confermata la proposta degli incontri culturali e divulgativi che avranno il loro punto di svolgimento principale sotto la Loggia del Lionello (sempre rispettando le norme di prevenzione e di distanziamento sociale, con posti disponibili sino al raggiungimento della capienza massima di 45 posti). Quattro momenti di approfondimento sulle tematiche del cibo e del vino saranno proposti dall’Università degli Studi di Udine, affiancati dagli incontri organizzati da PromoTurismoFvg, da AgriFoodFvg e da Coldiretti.

L’inaugurazione è prevista per giovedì 10 settembre, alle ore 17.30, in piazza Libertà. In occasione del taglio del nastro, le Autorità presenti consegneranno cinque riconoscimenti ai rappresentanti delle categorie sanitarie (medici, infermieri, Oss, tecnici di laboratorio) e della Protezione Civile, simbolo della resistenza all’emergenza pandemica, dello spirito di servizio alle comunità locali e della gestione della sicurezza sociale. Al termine, un concerto proposto dai ragazzi dell’Udine Jazz Ensemble del Conservatorio “J. Tomadini” di Udine.

Commenti (0)
Comment