Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Aperta una call

Attualità
10 luglio 2020

Trieste, maxi murale all'autoparco del Comune

a cura della redazione
L’opera diventerà realtà nell’ambito dello StreeTSart Festival: a realizzarla un artista selezionato tra candidati dai 18 ai 35 anni
CONDIVIDI
34927
Il muro su cui verrà realizzato il murale
Attualità
10 luglio 2020 della redazione

Valorizzare aree urbane periferiche attraverso l’arte urbana, promuovere una cultura della legalità e della cura dei beni comuni, attivare processi di partecipazione volti al miglioramento della percezione degli spazi pubblici e del territorio: sono alcune delle azioni che guidano il progetto CHROMOPOLIS_La città del futuro attraverso il quale l’Assessorato ai Giovani del Comune di Trieste favorisce l’espressione artistica dei giovani che operano nell’ambito della creatività urbana.

In questa cornice si inserisce la tredicesima edizione di ARTEFATTO,  progetto di promozione dei giovani artisti curato dal PAG - Progetto Area Giovani che quest’anno avvia un bando nazionale finalizzato alla selezione di un’opera di street art che sviluppi il tema della sostenibilità e della tutela ambientale con l’utilizzo di materiali eco-sostenibili.

Per raggiungere questo obiettivo, il Comune di Trieste ha aderito a Street Earth on tour 2020, un progetto promosso dal Comune di Ravenna per la realizzazione di murales a tema ambientale in molte città italiane per sensibilizzare sull'urgenza della salvaguardia del pianeta. Il progetto è realizzato in collaborazione con GAI – Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani e il supporto tecnico di INWARD – Osservatorio Nazionale sulla Creatività Urbana.

La superficie individuata per la realizzazione del murale a Trieste ha circa 120 mq ed è posta sullo stabile di viale Miramare 65, sede dell’autoparco del Comune: si tratta di un muro cieco molto visibile in prossimità del  “Porto Vecchio”, zona di recente recupero della città e quartier generale di ESOF2020 che accoglie l'iniziativa nel suo calendario.  Artefatto Street Earth on tour 2020 gode del patrocinio dell’Università degli Studi di Trieste e della collaborazione della Scuola Edile di Trieste Edilmaster.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’opera verrà realizzata nell’ambito dello StreeTSart Festival che dal 20 al 31 ottobre invaderà alcune parti della città con la creatività diffusa dei giovani.

Una open call, dunque, all’insegna della street art, rivolta ad associazioni e organizzazioni no profit che operano nell'ambito dell’urban design, della creatività urbana e dell'arte pubblica. Una formula inedita in cui ciascun soggetto proponente potrà candidare un massimo di tre progetti di tre artisti diversi, che dovranno essere residenti in Italia e avere un'età compresa tra i 18 e i 35 anni.  All’artista vincitore sarà assegnato un premio di 2.400 euro e un budget per le spese di realizzazione dell’opera.  Il bando scade il 7 settembre 2020.

Il bando, la modulistica e tutte le informazioni per partecipare al bando sono scaricabili dai siti comune.trieste.it, artefatto.info e pag.comune.trieste.it, oltre che sui social fb e Ig del Progetto Area Giovani.

Commenti (0)
Comment