Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

In programma dal 3 all'11 ottobre

Società
08 luglio 2020

Udine, presentata la nuova Casa Moderna

a cura della redazione
Con il lockdown le abitazioni si sono trasformate in uffici, laboratori, palestre, ludoteche e aule studio. Quale futuro ci attende?
CONDIVIDI
34877
I relatori della conferenza stampa
Società
08 luglio 2020 della redazione

Presentata alla stampa a Udine la 67^ edizione della fiera della Casa Moderna, in programma dal 3 all’11 ottobre. Alla conferenza sono intervenuti Lucio Gomiero, amministratore unico di Udine e Gorizia Fiere, Giovanni Da Pozzo, presidente della Camera di Commercio di Pordenone e Udine, Carlo Piemonte, direttore Cluster FVG Legno Arredo Casa e Claudio Bertolutti, titolare di azienda settore arredo ed espositore di Casa Moderna.

La casa con il lockdown – hanno condiviso i relatori – è diventata ancora più centrale nella vita di ognuno di noi aprendo filoni di interesse e di business che Casa Moderna svilupperà. Il rapporto con la nostra abitazione è diventato più intimo e più intenso. Le case si sono così trasformate in ufficio per quanti hanno potuto lavorare in smart working, in laboratori per attività creative e bricolage, in aule studio per i bambini e i ragazzi impegnati nella didattica a distanza, in palestre per mantenersi in forma e in ludoteche per quanti hanno dovuto intrattenere figli piccoli.

Da diversi sondaggi è emerso che la stanza della casa più utilizzata durante l’isolamento è stata la cucina. Al secondo posto il soggiorno, dedicato alternativamente al lavoro, alla visione di serie tv e film e allo sport casalingo.

Le adesioni all’edizione 2020 continuano a crescere grazie a scelte sostanziali compiute dalla Fiera che si mette a disposizione del marketing delle aziende, accompagnandole prima e dopo la manifestazione.

Per sostenere le aziende espositrici è stato stilato un nuovo listino dove le tariffe delle aree espositive sono ribassate del 25%. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Previsti inoltre nuovi percorsi di visita e nuove modalità di accesso in fiera in modo da garantire agli espositori e al pubblico la sicurezza anche in conformità alle disposizioni in fase di approvazione. Per la corretta gestione dei flussi, il visitatore potrà preregistrarsi per prenotare il giorno e la fascia oraria di visita e nei giorni feriali infrasettimanali (dal lunedì al giovedì) avrà diritto all’ingresso gratuito. La preregistrazione per le giornate di sabato e domenica darà la possibilità di accedere a ingressi ridotti e questo consentirà una gestione serena dei flussi e un incremento dei contatti profilati (la banca dati attuale supera i 23 mila contatti).

CASA MODERNA rinnova la sua attenzione alla sostenibilità, alla salubrità di materiali e prodotti e alla sicurezza e vivibilità degli ambienti domestici, anche attraverso i saloni specializzati di  Casa Biologica, Casa Sicura e Casa Verde. Particolare valorizzazione sarà data alla filiera legno-arredo-casa del Friuli Venezia Giulia con focus su tematiche emergenti dell’abitare, quali l’home office, lo spazio-fitness/wellness e l’area-cooking.

Il sito web casamoderna.it sarà potenziato per offrire accanto alla fiera “fisica” anche un percorso “virtuale” dove le aziende espositrici potranno effettuare presentazioni di prodotti, dimostrazioni e vendite online con offerte particolari.

Anche per la convegnistica si userà un mix tra reale e virtuale con l’organizzazione di webinar e worskhop che si terranno anche fuori dalla fiera.

Per agevolare le aziende espositrici, è stato rimodulato l’orario al pubblico per visitare gli stand: sabato e domenica: 10-20, feriali: 14.30-20.

Commenti (0)
Comment