Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Presentata la campagna "Pensi di farcela?"

Attualità
01 luglio 2020

Trieste punta sull'ironia per promuovere la differenziata

a cura della redazione
Studiata per sensibilizzare gli avventori dei locali del centro a una corretta raccolta di vetro e plastica. Posizionati anche 12 nuovi contenitori
CONDIVIDI
34715
Attualità
01 luglio 2020 della redazione

Presentata a Trieste la nuova campagna di comunicazione per la raccolta differenziata “Pensi di farcela?” realizzata da AcegasApsAmga, Comune di Trieste e FIPE per sensibilizzare gli avventori dei locali del centro cittadino a una corretta raccolta.

In abbinamento alla campagna sono stati posizionati 12 nuovi contenitori per potenziare la raccolta differenziata di vetro e plastica nella zona, distribuiti in 3 nuove batterie ognuna dotata di 2 cestini per il vetro e 2 per la plastica, accompagnate da un totem informativo su cui è stata applicata la campagna di comunicazione.

I nuovi contenitori sono stati posizionati strategicamente all’inizio e alla fine di via Torino (vicino agli attraversamenti pedonali di piazza Hortis e piazza Venezia), più una batteria a servizio dell’area verde di piazza Venezia, vicino alle aiuole che si affacciano su via Torino.

Il progetto della campagna, illustrata da Luisa Polli, assessore all’Ambiente, Federica Suban, presidente della FIPE Trieste, e Giovanni Piccoli, direttore Servizi Ambientali AcegasApsAmga, che mira a rendere più sicura e gradevole la movida nell’area di via Torino, è partito da un monitoraggio  che ha evidenziato il problema del mancato conferimento negli appositi contenitori dei rifiuti prodotti dai frequentatori della zona, in particolare delle bottiglie di vetro abbandonate ovunque. Una cattiva abitudine legata alla sicurezza e al rischio di un uso improprio del vetro, che oltre a ledere il decoro dell’area, ha destato la preoccupazione della Prefettura e dei vertici delle forze dell’ordine.

La campagna comunicativa punta sull’ironia e la provocazione: la domanda “Pensi di farcela?” gioca infatti sull’idea che i cittadini conoscano già il corretto conferimento di vetro e plastica, sfidandoli, in modo ironico, a un gesto talmente semplice da essere ovvio.

Già nel 2015, AcegasApsAmga, Comune e FIPE (e Provincia), avevano avviato l’iniziativa “Differenziata in azione”. Tutti i pubblici esercizi cittadini potevano ritirare gratuitamente un kit per la raccolta differenziata, studiato e fatto realizzare appositamente per adattarsi al meglio alle esigenze di bar e ristoranti. Il progetto aveva permesso di distribuire oltre 600 kit, per un totale di oltre 1400 contenitori.

Inoltre è sempre possibile ottenere maggiori informazioni e aggiornamenti sulla raccolta differenziata a Trieste, nell’area Ambiente del sito www.acegasapsamga.it. Sempre sul sito sono inoltre disponibili i canali di contatto per poter interagire direttamente con l'azienda per inviare eventuali segnalazioni e richieste.

È anche disponibile la App Il Rifiutologo, l'assistente online per la raccolta differenziata: una volta scaricata l'applicazione dal proprio store (disponibile per Android e IOS), l'applicazione fornisce una pratica e utile guida sul corretto conferimento di ogni rifiuto. E consente di inviare con un semplice click segnalazioni ambientali, foto di eventuali situazioni di abbandono rifiuti o richieste di interventi nel territorio.

Commenti (0)
Comment