Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Grazie alla donazione del Rotary

Attualità
10 giugno 2020

Trieste, nuove celle per conservare campioni al Burlo

a cura della redazione
Consentiranno l'esecuzione di analisi approfondite con tecniche moderne anche a distanza di anni
CONDIVIDI
34446
(ph. Assandri - Regione FVG)
Attualità
10 giugno 2020 della redazione

Il Rotary Club Trieste ha donato nuove strumentazioni - del valore di 20 mila euro - a favore della Biobanca del'Irccs Burlo Garofolo per la conservazione dei campioni.

Grazie a queste nuove celle frigorifere, la struttura potrà conservare fino a 100 mila campioni, consentendo l'esecuzione di analisi approfondite con tecniche moderne anche a distanza di anni. A questa donazione, che si somma a quella già effettuate in passato da parte del Rotary, si aggiungerà nelle prossime settimane quella di due apparecchiature ecografiche a favore dell'Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina.

“Grazie a questa iniziativa – spiega il vicegovernatore del FVG, Riccardo Riccardi – l'Istituto ha ampliato la propria capacità conservazione dei test e dei campioni e di conseguenza anche quella di individuare patologie e malattie rare, offrendo nuove opportunità di cura ai bambini del Friuli Venezia Giulia e non solo. Il moto di grande altruismo dimostrato a sostegno del nostro sistema sanitario permetterà quindi di rafforzare il nostro sistema sanitario con vantaggi per l'intera collettività".

Alla cerimonia hanno partecipato, oltre a Riccardi, i vertici dell'Irccs Burlo Garofolo, a partire dal direttore generale Stefano Dorbolò, e i rappresentanti dei Rotary club della Venezia Giulia e del Distretto rotariano 2060, Francesco Granbassi e Lorenzo Capaldo.

Commenti (0)
Comment