Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Sabato scorso era toccato a quello dei prodotti della terra

Attualità
06 maggio 2020

Cervignano, riprende il mercato del giovedì

a cura della redazione
Riservato solo ad alimentari, abbigliamento per bambini e florovivaismo. Ecco come cambierà la logistica
CONDIVIDI
33947
Il mercato dei prodotti della terra è ripreso sabato scorso
Attualità
06 maggio 2020 della redazione

Dopo lo stop forzato per l’emergenza coronavirus, con la fase 2 riparte anche a Cervignano il mercato settimanale del giovedì mattina in piazza Indipendenza.

Sabato scorso era già toccato al mercato dei prodotti della terra.

Con la nuova ordinanza firmata dal sindaco Gianluigi Savino, giovedì 7 maggio torneranno in piazza Indipendenza all’interno di un’area perimetrata, delimitata da transenne e nastro segnaletico bianco e rosso, costituita dall’anello esterno (strada e parcheggi) le bancarelle degli ambulanti, seppur in numero ridotto e solo operanti nei settori alimentare, florovivaistico e abbigliamento per bambini.

L’orario di apertura del mercato è fissato alle ore 8, mentre la chiusura sarà alle 13.30. Le operazioni di approntamento dei banchi saranno consentite mezz’ora prima dell’apertura, le operazioni di sgombero fino a mezz’ora dopo la chiusura.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sarà garantito un unico varco di ingresso, posto all’altezza dell’intersezione con via Mazzini, separato da quello di uscita. La sorveglianza pubblica sarà garantita da parte di Volontariato civile per assicurare il contingentamento delle presenze, il rispetto delle distanze sociali di almeno 1 metro e il controllo dei varchi di accesso e uscita all’area vendita.

I frequentatori del mercato, oltre alla distanza interpersonale di un metro, dovranno mantenere anche la distanza di sicurezza di almeno un metro dal bancone su cui sono esposti i prodotti. Gli accorgimenti per garantire tale rispetto sono a carico dei commercianti.

Per venditori e clienti è obbligatorio l’uso di guanti monouso e mascherine o comunque di una protezione a copertura di naso e bocca, anche con altro mezzo idoneo. Il confenzionamento degli alimenti e degli altri prodotti consentiti dovrà avvenire esclusivamente ad opera del venditore.

Per rispettare il divieto di assembramento, al varco di accesso del mercato saranno adottate misure organizzative atte a garantire il rispetto della distanza interpersonale mediante la creazione di un’unica fila per coloro che attendono di accedere all’area mercatale.

 

Commenti (0)
Comment