Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Realizzati dal gruppo "Creatività al femminile"

Società
09 marzo 2020

Monfalcone, corredi fatti a mano per i neonati prematuri

di Livio Nonis
Tutine, scarpette, copertine eseguiti con filati e tessuti in fibre naturali adatti per le incubatrici. Il 20 marzo la prima consegna al Burlo Garofolo di Trieste
CONDIVIDI
33203
Le opere realizzate dal gruppo "Creatività al femminile"
Società
09 marzo 2020 di Livio Nonis Image

“Un filo che ci unisce” è il progetto del gruppo “Creatività al femminile” dell’Associazione Società Monfalconese di Mutuo Soccorso, a favore dei bimbi prematuri dell’Ospedale Infantile Burlo Garofolo di Trieste.

“La scienza – spiegano le responsabili del gruppo – ha sviluppato macchinari e tecnologie tali che aiutano a superare indenni questo momento difficile e dopo un periodo più o meno lungo trascorso in terapia intensiva in ospedale, supportati da terapie adeguate, i neonati possono essere finalmente accolti in seno alla famiglia. È un periodo difficile anche per i genitori, di ansia e di preoccupazioni, e a loro serve vicinanza e sostegno, mentre ai bimbi servono non solo cure mediche ma anche tanta attenzione in tutto, compresi tanti piccoli gesti amorevoli: le copertine, le tutine, le scarpette, i cappellini, che ricreano il calore del grembo materno, devono essere adeguati alle incubatrici, ai macchinari, e dunque fatti in filati e tessuti in fibre naturali”.

I bimbi a cui queste coccole di lana – donate gratuitamente – sono destinate sono molto piccoli, e per loro non ci sono abitini adeguati da comperare confezionati: basti pensare che le misure indicative per le scarpine sono “mezzo pavesino”.

Per far questo ci voglio mani delicate, capaci, che con 100 grammi di pura lana merino riescono a realizzare un berrettino e le scarpine, oppure con poca più lana un sacco nanna, una copertina.

Per questi bimbi e per le famiglie che con in gesto vedono intorno a loro affetto e attenzione, il gruppo “Creatività al femminile” della Società Monfalconese di Mutuo Soccorso ha voluto confezionare, con tanta pazienza e impegno, dei minuscoli corredini secondo le indicazioni dell’associazione di volontariato “Cuore di Maglia” di Trieste, che opera in stretta collaborazione con la TIN dell’ospedale Burlo Garofolo. Il tutto è stato possibile grazie al contributo del Comune di Monfalcone per l’acquisto della lana, l’assistenza e le indicazioni di “Cuore di Maglia”, nonché con la condivisione dell’associazione di genitori “Scricciolo” onlus di Trieste.

“Creatività al femminile” ringrazia innanzitutto le mani abili delle donne per la bravura e la quantità di magliette, copertine, berrettini e scarpine realizzate, e il presidente della associazione, Sergio Poian, che sostiene ogni iniziativa del gruppo e tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione del progetto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una prima consegna di completini è prevista per il 20 marzo: sarà l’occasione per un momento di festa, per parlare dei lavori fatti e delle nuove iniziative del gruppo che si riunisce ogni mercoledì pomeriggio dalle 16 alle 19 nella sala della Mutuo Soccorso in via Barbarigo 26 a Monfalcone.

Commenti (0)
Comment