Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Stanziati 5.000 euro

Attualità
19 settembre 2019

Grado, contributi per l'acquisto di latte in polvere

di redazione (fonte Comune di Grado)
Iniziativa del Comune in favore delle famiglie bisognose con figli fino a un anno di età
CONDIVIDI
31102
Grado, veduta aerea
Attualità
19 settembre 2019 di redazione (fonte Comune di Grado)

L’amministrazione comunale di Grado stanzia contributi per l’acquisto di latte in polvere per le famiglie bisognose.

L’iniziativa è promossa dall’assessore alla Sanità, Claudio Gaddi: “La nostra amministrazione intende dare un sostegno concreto ai nuovi nati e alle nostre famiglie con figli a carico, in particolare quelle che si trovano in uno stato di necessità, e perseguendo questo obiettivo ha inteso premiare con fondi propri di bilancio, in aggiunta agli interventi nazionali e regionali, le natalità”.

In tale ottica sono stati messi a disposizione 5 mila euro al fine di sostenere i nuclei con minori fino a 12 mesi compiuti entro il primo ottobre 2019, con capacità economica molto contenuta, in possesso di Isee minori fino a 12 mila euro e residenti da almeno 1 anno sul territorio comunale, per l’acquisto di latte in polvere.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’attribuzione del beneficio una tantum, che si propone di suddividere in parti uguali e comunque in misura non superiore a 200 euro a bambino, avviene su presentazione di domanda. Le domande verranno evase in base alla data di presentazione delle stesse e fino all’esaurimento dei fondi. I beneficiari avranno a disposizione dei buoni acquisto nominativi da spendersi in due tranche presso l’Azienda Speciale Farmacia di Grado, di proprietà del Comune di Grado.

In questa prima fase il progetto è stato attivato in forma sperimentale coinvolgendo unicamente l’Azienda Speciale Farmacia di Grado ma, in caso di positivo riscontro e riproposizione dell’iniziativa, potranno essere coinvolti tutti i soggetti economici del territorio che commercializzano latte artificiale.

Commenti (0)
Comment