Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Riconoscimento anche per Isontina Ambiente

Attualità
30 maggio 2019

Monfalcone premiata per la raccolta differenziata di imballaggi in acciaio

di redazione (fonte Ricrea)
Il riconoscimento conferito dal Consorzio RICREA, che in questi giorni è in Piazza Unità d’Italia con il tour di Capitan Acciaio
CONDIVIDI
29859
Da sinistra Valentina Re, Capitan Acciaio, Paolo Venni e Giulio Tavella
Attualità
30 maggio 2019 di redazione (fonte Ricrea)

Un viaggio lungo la penisola per informare i cittadini sulla sostenibilità degli imballaggi in acciaio come barattoli, scatole, scatolette, fusti, secchielli, bombolette, tappi e chiusure. Quest’anno il tour del supereroe Capitan Acciaio, l’iniziativa promossa da RICREA, il Consorzio Nazionale senza scopo di lucro per il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in Acciaio, è arrivato a Monfalcone e in questi giorni coinvolge adulti e bambini in Piazza Unità d’Italia con attività, laboratori e quiz.

“Monfalcone – spiega Valentina Re del Consorzio RICREA – è una città virtuosa per quanto riguarda la raccolta differenziata degli imballaggi in acciaio. Nell’ultimo anno, in Friuli Venezia Giulia sono stati raccolti 4,84 kg per abitante, un dato superiore alla media nazionale di 3,21 kg, che testimonia l’impegno delle istituzioni, degli operatori e soprattutto dei cittadini. Il nostro obiettivo come Consorzio è quello di continuare a migliorare ancora i risultati raggiunti, comunicando l’importanza e il valore della raccolta differenziata dei contenitori in acciaio, materiale permanente che si ricicla al 100% all’infinito”.

Per l’impegno nella raccolta differenziata degli imballaggi in acciaio, questa mattina il Consorzio RICREA ha conferito al Comune di Monfalcone uno speciale riconoscimento.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“Il Comune di Monfalcone – ha dichiarato il vicesindaco Paolo Venni ­– sostiene e apprezza l’iniziativa del Consorzio RICREA per la sensibilizzazione dei cittadini sulla sostenibilità degli imballaggi in acciaio. L’Amministrazione comunale è fortemente impegnata nel progetto “Monfalcone Città Pulita” e nelle azioni volte a garantire la raccolta differenziata al fine del recupero e riutilizzo delle diverse tipologie di rifiuto. Questa lodevole iniziativa, pertanto, è un ulteriore contributo per implementare ulteriormente gli importanti risultati conseguiti dalla città in questa particolare raccolta differenziata degli imballaggi d’acciaio, dai barattoli, alle lattine, alle scatole e bombolette.”

Oltre al Comune, è stata premiata anche Isontina Ambiente, che si occupa dei servizi di igiene ambientale.

“Siamo grati a RICREA – ha commentato Giulio Tavella, Amministratore unico di Isontina Ambiente – per aver coinvolto Isontina Ambiente in questa iniziativa e ringraziamo il comune di Monfalcone che, confermando ancora una volta la propria vocazione ambientale, la ospita. La raccolta dei rifiuti tra i servizi pubblici è quello che più di ogni altro richiede una fattiva partecipazione del cittadino, senza la cui “buona volontà” non potrebbe mai dare i risultati che, invece, i Comuni gestiti da Isontina Ambiente hanno raggiunto. Per continuare a ottenere risultati sempre più positivi nelle percentuali della raccolta, la comunicazione, l’informazione e il coinvolgimento di tutti gli attori del territorio rivestono un ruolo fondamentale e per questo guardiamo con grande favore a iniziative come Capitan Acciaio”.

Capitan Acciaio e RICREA saranno in Piazza Unità d’Italia fino a venerdì 31 maggio per aiutare i cittadini a riconoscere gli imballaggi in acciaio e dimostrare concretamente che ogni scatoletta o barattolo può rinascere a nuova vita.

Nel 2018, in Italia, sono state avviate a riciclo 386.895 tonnellate di imballaggi in acciaio, pari al peso di 13 portaerei Cavour, nave ammiraglia della flotta italiana. Un dato da record, il più alto tasso di riciclo di sempre per il nostro Paese, pari al 78,6% dell’immesso al consumo e in crescita del 5% rispetto all’anno precedente (73,6%).

Commenti (0)
Comment