Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Le previsioni di FriulFruct

Attualità
03 agosto 2018

Mela friulana, tutto pronto per la raccolta

di redazione (fonte FriulFruct)
Si parte con metà agosto sugli oltre 300 ettari di frutteto. Prevista un'annata soddisfacente
CONDIVIDI
26381
Attualità
03 agosto 2018 di redazione (fonte FriulFruct)

Previsioni positive per Friulfruct, la più grande cooperativa di coltivatori di mele del Friuli Venezia Giulia con sede a Spilimbergo. Dalla seconda metà di agosto la sua trentina di soci inizierà a raccogliere le prime mele della nuova stagione. 

“Finora - ha commentato il direttore Armando Paoli - abbiamo goduto di un’estate ottimale, senza siccità o grandine e mettendo in campo tutte le misure contro possibili fonti di danni, come la cimice asiatica la quale tentiamo di battere sul tempo, ma che certamente rappresenta sempre più un pericolo che non è da sottovalutare e contro il quale bisognerà ancor più fare gioco di squadra per evitare che prevalga sul frutticoltore. Al momento si prevede un'annata soddisfacente”. 

La produzione annuale della cooperativa, che si attesta sui 130 mila quintali su oltre 300 ettari di frutteto, viene esportata per il 60%. Il restante 40% per il mercato italiano viene richiesto principalmente dalla grande distribuzione, come la rete Coop che apprezza la qualità delle mele Friulfruct le quali godono anche del marchio di qualità Aqua della Regione Friuli Venezia Giulia.

“Nei gusti dei consumatori - ha aggiunto Paoli - notiamo come al fianco delle classiche Golden Delicious e Granny Smith vengono sempre più richieste varietà come la Fuji, Gala e la Red Delicious. Ci siamo mossi per tempo e già dallo scorso anno abbiamo avviato un programma di ampliamento dei meleti che entro il 2019 ci porterà ad avere il 30% di piante in più. Dal Golfo Persico al Brasile i nostri frutti sono richiesti e apprezzati: proseguiamo il nostro impegno con passione, al servizio anche dei soci che stanno investendo con coraggio in questa frutticultura di qualità e sicuramente innovativa per il territorio friulano”.

Commenti (0)
Comment