Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Con 65.000 euro di contributi provinciali e regionali

Attualità
08 marzo 2018

Cividale, al via i lavori alla vecchia stazione ferroviaria

di redazione (fonte Ufficio stampa Comune Cividale)
Gli interventi di manutenzione ordinaria alla struttura adibiti a Museo della Grande Guerra riguarderanno la facciata esterna e l'impiantistica interna
CONDIVIDI
24371
(ph. Comune di Cividale)
Attualità
08 marzo 2018 di redazione (fonte Ufficio stampa Comune Cividale)

Inizieranno a breve i già programmati lavori di manutenzione ordinaria per il Museo della Grande Guerra ubicato nel palazzo storico (1886) dell’ex stazione ferroviaria di Cividale del Friuli e allestito qualche anno fa dagli alpini della Sezione ANA di Cividale e dai volontari dell’Associazione “Novecento”, dopo un parziale restauro dei locali del pianterreno.

Il Comune di Cividale ha ottenuto per queste operazioni di manutenzione 25.000 euro dalla Provincia di Udine e 40.000 euro dalla Regione, ai quali si sommeranno 10.000 euro del bilancio comunale.

“Il lavoro di ricerca di fondi per l’immobile è stato fortemente voluto dall’amministrazione – dichiara l’assessore Giuseppe Ruolo – in quanto il museo della Grande Guerra rientra tra i punti strategici di richiamo culturale-turistico della città, oltre a essere custode di una “memoria storica” del nostro passato, onorato più volte in questi ultimi mesi”.

“L’impegno che gli alpini di Cividale dedicano alla gestione del museo è meritevole di tutto il calore che la nostra cittadina può offrire – prosegue Ruolo – e il Comune è felice di poter ricambiare il loro supporto con questi interventi di manutenzione dediti all’ottimizzazione degli ambienti che ospitano la mostra. Questo risultato nasce da una proficua sinergia fra l’Ufficio Cultura di competenza dell’assessore Zappulla, le Manutenzioni e l’ANA che unendo le competenze e le idee hanno fatto sì che le proposte presentate a Regione e Provincia risultassero vincenti”.

Oggetto di queste operazioni manutentive saranno la facciata esterna dell’edificio, il sistema di riscaldamento-climatizzazione, l’adeguamento dell’impianto elettrico, la manutenzione dei serramenti e la realizzazione di tutte le operazioni necessarie a rendere più facilmente fruibile l’ambiente da parte delle persone con disabilità (rampa per portatori di handicap, adeguamento dei servizi igienici, installazione di porta per disabili).

Il progetto prevede anche l’installazione di strutture funzionali alla fruizione turistica e didattica del Museo (pannelli e tabelle segnaletiche), oltre ad alcuni pannelli informativi sulle vicine località di interesse.

Commenti (0)
Comment