Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Presentato L'Arlecchino Errante

Cultura e Spettacolo
12 settembre 2017

Cosa c'è di più vero del vero?

di redazione (fonte Ufficio stampa L'Arlecchino Errante)
Torna a Pordenone il festival della commedia dell'arte dal 17 settembre al 21 ottobre. Oltre a Napoli, quest'anno tappe a Madrid e in Siberia
CONDIVIDI
21361
Cultura e Spettacolo
12 settembre 2017 di redazione (fonte Ufficio stampa L'Arlecchino Errante)

Presentata la 21ma edizione del festival L’Arlecchino Errante - Meeting Internazionale per l’Arte dell’Attore, in programma dal 17 settembre al 21 ottobre non solo a Pordenone ma anche nel resto del Friuli Venezia Giulia e pronto non solo a tornare per la seconda volta a Napoli, dopo il felice “esordio” dello scorso anno, ma anche a debuttare nella città russa di Irkutsk, nella Siberia centrale, e nella capitale spagnola Madrid.

Il festival, da sempre legato alla Commedia dell’Arte tra passato, presente e futuro, quest’anno ha come tema “Più Vero del Vero: l’attore come macchina – o sistema – ipersensibile alla ricerca dell’uomo. La maschera come icona dell’anima”. Il suo calendario non si estende solo a livello geografico ma anche temporale, visto che oltre al festival vero e proprio ci sono state della anteprime lungo l’estate appena trascorsa con le rassegne Primizie de L’Arlecchino Errante e Teatro nel Giardino del Mondo e ci saranno anche dei seguiti “erranti” fino al 9 gennaio 2018, per un totale di una cinquantina di appuntamenti. Direttori artistici e insegnanti del Masterclass sono Ferruccio Merisi, presidente della Scuola Sperimentale dell’Attore, e Claudia Contin Arlecchino, primo Arlecchino donna e anima del progetto Porto Arlecchino. Confermati i tradizionali appuntamenti con l’intervista al sindaco di Pordenone e il Premio Stella de L’Arlecchino Errante, nonché le residenze teatrali in borghi vicini a Pordenone. Ci sarà inoltre la prima assoluta del nuovo spettacolo “Amore no”.

I due maestri hanno presentato il programma nella sala blu del Polo Tecnologico di Pordenone, ospiti del direttore Franco Scolari. Sono intervenuti anche l'assessore alla cultura del Comune di Pordenone Pietro Tropeano, il presidente del Teatro comunale Verdi Giovanni Lessio, il presidente di Ortoteatro Fabio Scaramucci e la presidente dell'Associazione teatrale friulana Anna Pia Bernardis.

PORDENONELEGGE - S’inizia con l’incontro di Contin Arlecchino e il più famoso interprete di Arlecchino a livello mondiale (tanto da finire nel Guinness dei primati) Ferruccio Soleri, nell’evento organizzato da Ortoteatro e Confcooperative Pordenone durante il festival letterario Pordenonelegge domenica 17 settembre alle 19 al convento di San Francesco. Una felice coincidenza che L’Arlecchino Errante promuoverà anche perché nell’occasione sarà presentato il nuovo libro “La Umana Commedia di Arlecchino” di Claudia Contin Arlecchino.

SIBERIA - A seguire martedì 19 settembre alle 18.30 al Teatro Stabile di Irkutsk, Russia, per il Festival Alexandr Vampilov, in anteprima sarà presentato “Amore no” la nuova produzione della Scuola Sperimentale dell’Attore su testi originali di Alexandr Vampilov. Sul palco la Compagnia Hellequin della Scuola Sperimentale dell’Attore con Daria Sadovskaia, Silvio Barbiero, Lucia Zaghet e Giulia Colussi. Regia di Ferruccio Merisi.

NAPOLI - Mercoledì 20 settembre alle 10,30 a Napoli, nella Basilica dello Spirito Santo, per il Festival “I viaggi di Capitan Matamoros” intervento di Claudia Contin Arlecchino dal titolo “La rivoluzione del mestiere d’attrice nella Commedia dell’arte” all'interno del Convegno Legacoop Campania “La donna nella cooperazione, dal 1500 ad oggi”. A seguire giovedì 21 settembre alle 21, nella stessa Basilica per lo stesso festival, in scena “Nè Serva Nè Padrona” di e con Claudia Contin Arlecchino. Musiche a cura di Luca Fantinutti. Consulenza artistica di Ferruccio Merisi.

INTERVISTA AL SINDACO - Il tradizionale appuntamento di apertura della parte pordenonese del festival si terrà martedì 26 settembre dalle 18.30: allietato dalle note della Girlesque band il corteo di Arlecchino partendo da piazza XX Settembre risalirà corso Vittorio Emanuele fino alla Loggia del Municipio, dove Arlecchino stesso intervisterà, tra il serio e il faceto, il sindaco di Pordenone Alessandro Ciriani. Il titolo scelto “Mettiamoci a nudo” è già un programma di cosa potrà ascoltare il pubblico.

TRA PORDENONE E CORDOVADO - Seguiranno quattro spettacoli. Giovedì 28 settembre alle 21 nel Teatro Verdi di Pordenone andrà in scena “Rosso Angelico”, della Compagnia Teatro Tascabile di Bergamo, ispirato alle danze macabre dell’arte europea lungo i secoli. Con Silvia Baudin, Giuseppe Chierichetti, Rosa Da Lima Iannone, Antonietta Fusco, Ruben Manenti, Alessandro Rigoletti e Caterina Scotti. Coordinamento artistico di Tiziana Barbiero.

Sempre a Pordenone venerdì 29 settembre alle 18.30 nell’aula Master di Palazzo Badini proiezione di “In balia di voi stessi, dietro le quinte di un teatro di gruppo”, un film di Lab 80 sul Teatro Tascabile di Bergamo. Regia di Alberto Valtellina.

Da giovedì 28 a sabato 30 settembre nel centro storico medievale di Cordovado, uno dei Borghi più belli d’Italia, residenza creativa per il progetto Contrade in Scena con la compagnia Teatro dell’Aleph, la quale terrà il corso gratuito di teatro di strada “La strada che pensa”. Sabato 30 settembre alle 21, per il progetto Contrade in Scena, presenterà lo spettacolo “Bellatores”, sul ritorno dalla Terra Santa di un cavaliere templare, per la regia di Giovanni Moleri.

MADRID - Da sabato 30 settembre a domenica 1 ottobre ci si sposterà a Madrid nella Sala Residui Teatro per il Festival TTT (Territorios Teatrales Transitables), dove Claudia Contin Arlecchino terrà il Masterclass “La nuova Commedia dell’Arte”.

IL MEETING DI PORDENONE E TERRITORIO - Appuntamenti in tutto il Friuli Venezia Giulia per la parte centrale del festival. Da domenica 1 a martedì 3 ottobre, mattino e pomeriggio, a Pordenone nella sede della Scuola Sperimentale dell’Attore “Danze ed acrobazie dal mondo”, Masterclass con Lucia Zaghet.

Martedì 3 ottobre alle 21 nel Castello di Gorizia, per il progetto Contrade in Scena, spettacolo “Gli abitanti di Arlecchinia - la favola infinita delle Maschere” di e con Claudia Contin Arlecchino. Regia di Ferruccio Merisi. Da mercoledì 4 a Sabato 7 ottobre, mattino e pomeriggio a Pordenone nella sede Scuola Sperimentale dell’Attore, Masterclass con Claudia Contin Arlecchino e Ferruccio Merisi su “La nuova Commedia dell’Arte, caratteri e voci”.

Giovedì 5 ottobre alle 21 nello scenario della centrale idroelettrica di Malnisio di Montereale Valcellina, per il progetto Contrade in Scena, ecco lo spettacolo/scientifico dedicato a uno dei padri dell’era elettrica: “Tesla”. Di Barbara Sinicco per la Compagnia Fabbrica delle Bucce. Con Alessandro Predonzan, strumenti scientifici di Mamad Mohsen Darai e la regia di Barbara Sinicco. La residenza teatrale inizierà dal giorno precedente.

Da giovedì 5 a sabato 7 ottobre, mattino e pomeriggio a Fagagna, nel centro storico, residenza creativa per il progetto Contrade in Scena della Compagnia Teatro due Mondi “Negli spazi aperti”, corso gratuito sul Teatro di Strada. Nella stessa Fagagna, inserita tra i Borghi più belli d’Italia, sabato 7 ottobre alle 21 sempre per il progetto Contrade in Scena, spettacolo “Carosello” con la Compagnia Teatro due Mondi. Con Federica Belmessieri, Denis Campitelli, Tanja Horstmann, Angela Pezzi, Maria Regosa, Renato Valmori. Regia di Alberto Grilli. Musiche originali e direzione musicale Antonella Talamonti.

Sabato 7 e domenica 8 ottobre, in orari a sorpresa nel centro storico di Pordenone, “Palco Risciò”, la struttura di teatro itinerante del festival, con Keiichi Iwasaki, inventore della magia di strada già visto in tv a Italia’s got talent.

Domenica 8 ottobre dalle 9 alle 14 a Udine nel Palamostre per la Festa dei 30 anni dell’ATF si terrà “Più vero del vero – esercizi per la qualità dell’attore”, Masterclass con Claudia Contin Arlecchino e Ferruccio Merisi.

MAESTRI ESTERNI. Gli studenti del Masterclass e il pubblico pordenonese potranno godere anche dell’esperienza di alcuni maestri di teatro internazionali. Dall’8 all’11 ottobre, mattino e pomeriggio, a Pordenone nella sede della Scuola Sperimentale dell'Attore si terrà “L’arte della trasformazione”, Masterclass con Natalie Yalon del Michael Chekhov Studio di Bruxelles. La stessa attrice l’11 ottobre alle 21 nell’ex Chiesa di San Francesco terrà “La gioia del corpo energetico”, lezione interattiva e introduzione alla tecnica di Michael Chekhov.

Giovedì 12 ottobre alle 21 sempre all’ex Chiesa di San Francesco spettacolo “Identitats” dell’altro maestro, il catalano Carles Cañellas della Compagnia Rocamora Teatre. Coreografia di Susanna Rodríguez, musica elettronica di InnoDB e Video arte di Giacomo Verde. Carles Cañellas e Susanna Rodríguez al Masterclass da venerdì 13 a lunedì 16 ottobre, mattino e pomeriggio, alla Scuola Sperimentale dell'Attore terranno le lezioni su “Maestra marionetta”. Sempre per il Masterclass giovedì 12 ottobre, mattino e pomeriggio, a Pordenone nella sede di Porto Arlecchino, lezione “La maschera in cuoio e i suoi segreti” di Claudia Contin Arlecchino.

GRANDE GUERRA - A cento anni dalla rotta di Caporetto e della presa di Pordenone da parte delle truppe austroungariche e tedesche, un’intensa performance di Claudia Contin Arlecchino ne “La guerra del poeta” dedicato all’esperienza bellica e poetica di Giuseppe Ungaretti nelle trincee della Prima guerra mondiale. Dal 9 all’11 ottobre, ogni giorno alle 19, lo spettacolo sarà proposto a un ristretto gruppo di spettatori alle Scuole Gabelli di fronte alla lapide della Grande Guerra qui conservata. Regia di Ferruccio Merisi e supporti video di Luca Fantinutti.

ANCORA A PORDENONE - Venerdì 13 ottobre alle 21 nell’ex Chiesa di San Francesco a Pordenone spettacolo “La madre dei ragazzi” incentrato sulla figura della madre di Peppino Impastato. Di e con Lucia Sardo, compagnia Mandarake Teatro. Regia di Marcello Cappelli.

Sabato 14 e domenica 15 ottobre, con orari a sorpresa nel centro storico di Pordenone e quartieri, Palco Risciò propone “Bubble Cirkus", con Juriy Longhi giocoliere Iper-virtuoso.

Sabato 14 ottobre alle 18.30 a Pordenone nella saletta incontri dell’Ex Convento San Francesco conferenza “Il pupo e l’attore” con Franco Ruffini, preludio allo spettacolo delle 21 “Vita straordinaria ri don Giuanni Grasso” sul grande attore catanese che stregò gli esponenti del teatro internazionale ai primi del Novecento con la sua interpretazione delle storie dei pupi. Drammaturgia originale di Biagio Guerrera. Compagnia Mandarake Teatro con Paola Andolina, Simona Buscemi, Gioacchino Cappelli, Tommaso Mirabella, Cristiano Pluchino, Benedetta Scuto, Rosario Tedeschi, Salvatore Tornitore. Regia di Marcello Cappelli. Scene e proiezioni Luca Ruzza.

PREMIO STELLA DE L’ARLECCHINO ERRANTE - Il prestigioso premio conferito dal festival in ogni edizione a un esponente teatrale internazionale quest’anno sarà consegnato a Claire Heggen del Théâtre du Mouvement, eccezionale maestra della mimica corporale. S’inizierà incontrandola lunedì 16 ottobre 2017 alle 21 a Pordenone nella saletta incontri dell’Ex Convento di San Francesco, dove il giorno successivo alle 21 terrà il suo spettacolo “Aeterna” insieme a Elsa Marquet Lienhart, al termine del quale riceverà il premio.

OMAGGIO ALLA RUSSIA - Dopo la trasferta in Siberia, il festival tornerà a omaggiare la tradizione teatrale russa. Mercoledì 18 ottobre alle 21 a Pordenone nella chiesa dell'Ex Convento di San Francesco spettacolo “1917 core (essenza)” a cento anni dalla rivoluzione russa. Di Davide Sacco e Agata Tomsic, consulenza letteraria Fausto Malcovati su testi di Majakovskij, Blok, Chlebnikov, Esenin, Pasternak e Geršenzon e sull’ Ottavo Quartetto di Šostakovič. Una produzione Compagnia ErosAntEros con Agata Tomsic. Montaggio musicale, live electronics, luci e regia Davide Sacco. Produzione Ravenna Festival.

Giovedì 19 ottobre alle 18.30 a Pordenone nella saletta incontri dell’ex Convento di San Francesco “Discorsi sul metodo, la rivoluzione teatrale russa”: conferenza con Dmitry Trubotchkin.

La sera stessa alle 21.00 nell’ex convento prima assoluta in Italia di “Amore no” da testi originali di Alexandr Vampilov. Compagnia Hellequin della Scuola Sperimentale dell’Attore con Daria Sadovskaia, Silvio Barbiero, Lucia Zaghet e Giulia Colussi. Regia di Ferruccio Merisi.

ERRANZE FUORI CASA - Come detto si continuerà poi fino a gennaio del 2018 con altri appuntamenti. Domenica 5 novembre alle 17 a Bergamo, sede del Teatro Tascabile, per la rassegna Teatro Vivo “La Guerra del Poeta - Giuseppe Ungaretti in trincea” con Claudia Contin Arlecchino e regia di Ferruccio Merisi. A seguire, alle 18,30 circa “La umana commedia di Arlecchino”, presentazione dell’ultimo libro di Claudia Contin Arlecchino con la partecipazione di Luca Fantinutti.

Da lunedì 13 a sabato 18 novembre, orari in definizione a Mosca, Teatro Raikin, “La nuova Commedia dell’Arte” Masterclass con Claudia Contin Arlecchino e Ferruccio Merisi.

Mercoledì 15 novembre alle 19 a Mosca, Teatro Raikin, “Arlecchino e il suo doppio” di Ferruccio Merisi e Claudia Contin Arlecchino, con Claudia Contin Arlecchino e regia di Ferruccio Merisi.

Martedì 9 gennaio alle 21 a Trieste nel Teatro Miela per la Rassegna “Spaesati” spettacolo “Immigrant song” di Ferruccio Merisi con Lucia Zaghet. Regia di Ferruccio Merisi.

Commenti (0)
Comment