Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni
Sport
18 aprile 2017

Rivolto, inaugurato il "Run&Bike Park"

di redazione (fonte Ufficio stampa 2° Stormo)
Festa con gli atleti delle società giovanili di mountain bike e ciclocross. Circuito di 6 km realizzato su erba e sterrato
CONDIVIDI
19050
Passaggio davanti agli shelter delle Frecce Tricolori
Sport
18 aprile 2017 di redazione (fonte Ufficio stampa 2° Stormo)

L’aeroporto militare di Rivolto, sede del 2° Stormo dell’Aeronautica Militare e del 313° Gruppo Addestramento Acrobatico “Frecce Tricolori”, è stato per qualche ora ritrovo di circa 300 giovani atleti, membri di undici diverse società sportive giovanili di mountain bike e ciclocross del Friuli Venezia Giulia, che hanno inaugurato con una sessione di allenamento il “Run & Bike Park” allestito dai militari del Reparto all’interno del sedime aeroportuale.

Si tratta di un circuito su erba e sterrato di circa 6 km, percorribile sia a piedi che in mountain bike, che il personale del 2° Stormo e delle Frecce Tricolori potrà utilizzare per le attività ginniche mirate al mantenimento della piena efficienza psicofisica cui tutti i militari sono chiamati.

La comitiva di giovani, raggiunto l’aeroporto friulano, ha percorso pedalando un tratto della strada perimetrale della struttura, seguendo le ruote dei campioni del mondo e vincitori di coppa del mondo, nonché plurimedagliati, Daniele Pontoni e Luca Bramati e della maglia tricolore di Paola Maniago, fino a raggiungere il circuito per l’allenamento. Lì, dopo l’inaugurazione con taglio del nastro da parte dei Comandanti del 2° Stormo, Colonnello Edi Turco, e della Pattuglia Acrobatica Nazionale, Maggiore Mirco Caffelli, i giovani atleti hanno potuto dare inizio alla loro seduta di allenamento, conclusa con la consegna degli attestati di partecipazione all’iniziativa.

Ad arricchire di ulteriori significati la giornata, la presenza di alcuni giovani atleti disabili che si sono posti alla testa del gruppo con le loro “handbike”, portando una testimonianza reale di integrazione e forza di volontà. Durante la permanenza in aeroporto i giovani ospiti hanno anche potuto seguire da vicino il volo delle Frecce Tricolori, impegnate nella quotidiana attività di addestramento acrobatico. I reparti di Rivolto e l’Aeronautica Militare in genere, compatibilmente con gli impegni di natura operativa, prendono parte in molteplici occasioni a iniziative tese a portare ai cittadini la testimonianza delle proprie realtà e delle relative attività, nell’ottica di essere sempre più un’organizzazione utile e vicina al Paese.

Commenti (0)
Comment