Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Vittoria nel Palio dei Rioni

Attualità
28 febbraio 2017

Carnevale di Trieste, trionfa Servola

di redazione (fonte Ufficio stampa Carnevale di Trieste)
Quarto successo davanti a Roiano e Cittavecchia/San Giusto. Oltre duemila partecipanti al corteo hanno sfilato tra un pubblico di diecimila persone
CONDIVIDI
18162
(ph. Carnevale di Trieste)
Attualità
28 febbraio 2017 di redazione (fonte Ufficio stampa Carnevale di Trieste)

È il rione di Servola con “Ara come se vola a Servola” a vincere – per la quarta volta – il Palio di Trieste. Secondo posto per  Roiano con “Re e Regine alla corte di Re Artù”. Terzo posto per Cittavecchia San Giusto con il tema “Pan”.

Grande successo per il Corso Mascherato che, nonostante il tempo incerto, ha richiamato in piazza decine di migliaia di persone. Partito alle 14 da piazza Oberdan per concludersi in piazza Unità passando attraverso via Carducci, via Reti, via Imbriani e Corso Italia per sfociare in piazza dell'Unità d'Italia, il corteo composto da oltre 2.000 tra maschere e bande, appartenenti ai rioni o iscritte singolarmente, ha visto presente come ospite in rappresentanza del Carnevale Carsico Borgo Grotta Gigante che con il tema “La cheba - il nuovo regime differenziato” si è piazzato al nono posto nella sfilata di Opicina. A sfidarsi per il Palio di Trieste sono stati (in ordine di sfilata) i rioni di Barriera Vecchia, San Giovanni, Cologna, Valmaura accompagnata dalla banda I Viking, Cittavecchia San Giusto, Servola con la Banda Refolo, Roiano con la Filarminica di Santa Barbara e Borgo San Sergio.

Ad aprire il corteo, dopo il Gonfalone con il simbolo del Carnevale di Trieste, La Vecia Trieste, che da due anni è la banda ufficiale del Carnevale di Trieste. Presente anche la Banda Berimbau che per l'occasione ha proposto un brano inedito scritto apposta per il Carnevale 2017 secondo le regole dei samba-enredo, protagonisti in questi giorni al sambodromo di Rio de Janeiro intitolato “Daghe de Bora”, testo in dialetto triestino composto da scritto da Alessandro Benni Parlante, fondatore e presidente della Banda Berimbau e arrangiato dal direttore artistico, Davide Angiolini.

Tra i gruppi iscritti più numerosi e appariscenti, si segnalano i Gnampoli con la Carica dei 101 scarsi e le Pedocine 2.0 con brandine, asciugamani, accappatoi e un'ospite canora: un'improbabile Orietta Berti.

A valutare le maschere, presentate al loro passaggio dallo speaker ufficiale, Maurizo Testi, è stata una giuria composta da addetti ai lavori tra sarte, costumiste, coreografi, attori, autori e registi teatrali.

A premiare i primi tre rioni classificati, mentre i restanti premi a singoli e gruppi, adulti e bambini verranno consegnati in una successiva data, sono stati il vicesindaco di Trieste, Pierpaolo Roberti, gli assessori comunali alla Comunicazione, Serena Tonel, e al Turismo e Promozione del territorio con delega al Carnevale, Maurizio Bucci, il presidente del Carnevale, Roberto de Gioia e il vicepresidente del Comitato di Coordinamento per il Carnevale di Trieste e del Palio cittadino, Paolo Zini.

Questa la classifica finale completa:

1 Servola: “Ara come se vola a Servola” 9974

2 Roiano: “Re e Regine alla corte di Re Artù” 9955

3 Cittavecchia San Giusto: “Pan” 9792

4 Valmaura: “Valmaura riscopre le Americhe” 9172,5

5 Cologna: “Al fuocooooo!! Al fuocooooo!!” 8516,5

6 Barriera Vecchia: “Barcolada de febbraio” 7925

7 Borgo San Sergio: “Favole per i fioi e... per i veci” 7061,5

8 San Giovanni: “Trieste ...el bunigolo del mondo!” 5797

Commenti (0)
Comment