Imoney tab white
Utilizziamo i cookie per offrirti la miglior esperienza possibile sul nostro sito Web.
Quando utilizzi il nostro sito Web, accetti che vengano trasmessi cookie sul tuo dispositivo. Ulteriori informazioni

Annuncio del Comune di Trieste

Attualità
07 novembre 2016

Centri diurni comunali, arrivano le telecamere

di Rosanna Ferfoglia
Operative nell'arco di poche settimane. Nel 2017 saranno installate anche nelle altre strutture residenziali per anziani della città
CONDIVIDI
16541
L'assessore Grilli mentre annuncia alla stampa l'installazione delle telecamere (ph. Comune di Trieste)
Attualità
07 novembre 2016 di Rosanna Ferfoglia

L'assessore ai Servizi e alle Politiche Sciali del Comune di Trieste, Carlo Grilli, ha annunciato l'operatività delle telecamere nel centro diurno di via Weiss entro al massimo 15 giorni, come primo passo di un percorso che interesserà oltre ai centri diurni comunali, anche le comunità alloggio e in seguito, nel 2017, le restanti strutture residenziali comunali per anziani: Gregoretti, Casa Bartoli, Casa Serena, Centro per l'Anziano e Ralli (in via di prossima riapertura) e quelle convenzionate.

“Il 'sistema Trieste' è ormai collaudato - ha sottolineato Grilli – e l'attivazione delle telecamere, che avviene dopo gli opportuni confronti e la condivisione con gli operatori, i famigliari e le organizzazioni sindacali, vuole esclusivamente apportare un miglioramento al già qualificato servizio offerto agli utenti e non vuole in alcun modo sostituirsi alle persone e alle buone relazioni tra operatori, genitori e ragazzi. Pertanto è bene ribadire che non sussiste alcuna situazione di emergenza tanto più in una città che è  'modello di eccellenza' a livello nazionale e che per prima, a scopo preventivo, anticipa un servizio in vista dell'imminente legislazione in materia”.

Le telecamere – come è stato spiegato anche dal direttore del Servizio Strutture interventi per disabilità del Comune, Luigi Leonardi, e dal responsabile degli operatori del Centro diurno di via Weiss per la Cooperativa sociale 2001, Alessandro Grassi –via via attivate nelle varie strutture dopo le gare di appalto, saranno a circuito chiuso ed esaminabili esclusivamente dalle autorità competenti solo in casi di particolare gravità.

Commenti (0)
Comment